Categorie: Casa e Terrazzo

RAMPICANTI IN VASO SUL BALCONE: QUALI PIANTE SCEGLIERE?

Le piante rampicanti in vaso sul balcone, oltre a essere estremamente decorative, sono una grande risorsa in risposta a diverse esigenze. Possono essere utili per schermare una visuale sgradevole, migliorare la privacy o per proteggersi dal sole o dal vento.

I rampicanti crescono agilmente su pannelli o grigliati, in legno o metallo, montati a parete o fissati su vasi e fioriere.

RAMPICANTI IN VASO SUL BALCONE: PARTIAMO DAI SEMPREVERDI

Tra i sempreverdi più affidabili ricordiamo il Rincospermo o “falso Gelsomino”, l’Edera e la Passiflora, dai fiori curiosi, da coltivare al sole. Degno di nota è anche il profumatissimo Caprifoglio, che resiste al freddo e allo smog urbano e fiorisce da fine primavera in poi, rivestendo rapidamente muri e grigliati.

Anche alcune specie decidue sono spettacolari, come le Clematidi che vantano bellissimi fiori, però lasciano scoperti i supporti in inverno. Per evitare il problema, possiamo associare le decidue ad altre piante coprenti e sempreverdi, come il Rincospermo, per ovviare al problema e formare così folti muri verdi.

Ottime la Vite americana e quella da uva, le Rose rampicanti che creano però una copertura poco compatta e il Glicine e la Bignonia, da coltivare in grandi vasche molto profonde.

ATTENZIONE AL CLIMA E ALL’OMBRA

Nelle zone a clima mite la scelta può comprendere il Gelsomino, come Jasminum azoricum o Jasminum grandiflorum, il Plumbago capensis, il Solanum e la Bouganville, vigorose, veloci e fiorite a lungo.

In ombra totale sono poche le piante di successo: l’Edera e l’Ortensia rampicante (Hydrangea petiolaris) sono coltivabili anche al nord, mentre il folto arazzo di foglie di Ficus repens è adatto nei climi miti.

E SE PUNTASSIMO SU PIANTE ANNUALI?

Le annuali rampicanti costituiscono la più rapida ed economica risorsa per decorare muri e grigliati in vaso. Il principale vantaggio deriva dalla crescita molto rapida, quasi esplosiva rispetto a una pianta perenne. Lo svantaggio è che, essendo una pianta annuale, l’anno prossimo si riproporrà il problema.

Tra le più diffuse consigliamo la Cobea scandens, l’Eccremocarpus scaber, l’Ipomea, il Nasturzio rampicante (Tropaeolum), la Dipladenia o Mandevilla, il Pisello odoroso (Lathyrus odoratus),  il Convolvolus tricolor e la Thunbergia alata.

POTREBBE INTERESSARTI

Condividi

Articoli recenti

Come coltivare la Salicornia

Se abbiamo un giardino al mare possiamo coltivare facilmente la Salicornia detta anche Asparago di…

22 Luglio 2022

Come coltivare il Rhodanthemum hosmariense in vaso: la Margherita marocchina

Coltivare il Rhodanthemum hosmariense in vaso sul terrazzo significa avere una lunghissima fioritura dalla primavera…

22 Luglio 2022

10 piante per un giardino al mare

Scegliere le piante per un giardino al mare richiede una certa attenzione poiché non tutte…

22 Luglio 2022

Come coltivare la Bardana maggiore – Arctium lappa

Possiamo coltivare la Bardana maggiore sia per motivi ornamentali sia per utilizzare le sue foglie…

22 Luglio 2022

Come coltivare la Xanthosoma

Se state cercando una pianta d’appartamento con foglie dall’effetto “wow” vi suggeriamo di coltivare la…

22 Luglio 2022

Come coltivare le Bletille: le Orchidee che vivono nella terra e all’esterno

Possiamo coltivare le Bletille se amiamo i fiori delle Orchidee ma desideriamo una pianta più…

22 Luglio 2022