skip to Main Content

Fuori di news

< Torna alla ricerca

Le foglie ingialliscono: come fare?

17 Mar 2020

135

0
Le foglie ingialliscono


Se nelle piante d’appartamento le foglie ingialliscono non è mai un bellissimo segnale. Potrebbe essere determinato dalla mancanza di luce, ma molto più spesso si tratta di Clorosi, specialmente se si tratta di un ingiallimento internervale. Oltre alle foglie sbiadite, la Clorosi si manifesta anche sulla dimensione delle foglie, che non crescono e rimangono più piccole e tendono a cadere anticipatamente.

LE FOGLIE INGIALLISCONO: I PROBLEMI A MONTE

La Clorosi può avere molte cause, ma nella maggior parte dei casi si tratta di una fisiopatia dovuta a una carenza nutrizionale. Nei terreni troppo calcarei, per esempio, si può manifestare più facilmente la Clorosi Ferrica perché un pH troppo alto rende il Ferro (Fe) in forma non solubile e quindi non assimilabile dalle radici. E il Ferro è fondamentale per lo sviluppo corretto delle piante poiché regola funzioni vitali come la respirazione e la fotosintesi clorofilliana.

L’aggressività della Clorosi dipende anche dal tipo di pianta: alcune sono meno sensibili, mentre altre sono più esposte come le Ortensie, le Azalee, le Camelie, le Rose, i Rododendri, ma anche il tappeto erboso.

COME RISOLVERE IL PROBLEMA

Il modo più semplice per sconfiggere la Clorosi Ferrica è di utilizzare dei particolari concimi specifici che contengono Ferro in forma chelata. Questa forma protegge il Ferro dall’aggressione del terreno e lo rende facilmente assorbibile dalle radici, ma anche dai tessuti come foglie e rami.

In caso di Clorosi Ferrica dobbiamo intervenire subito, all’inizio del risveglio vegetativo, per evitare che la malattia posso pregiudicare lo sviluppo della pianta durante la primavera.

Si tratta di concimi liquidi che vanno diluiti in acqua, secondo le dosi indicate sulla confezione. Possiamo quindi distribuire la soluzione alla base della pianta il più vicino alle radici. Per velocizzare la diffusione del Ferro possiamo anche irrorare le foglie e la pianta con la soluzione ottenuta: ha effetti più rapidi ma meno duraturi nel tempo. L’effetto è visibile in 3 giorni.

Dopo il primo trattamento, dovremo ripeterne altri nel corso della stagione: il numero dei trattamenti verrà suggerito direttamente dalla pianta. Quando le foglie riprendono il loro coloro originale possiamo sospendere le applicazioni.

I concimi rinverdenti possono essere utilizzati anche preventivamente, specialmente sulle piante che hanno già dimostrato di soffrire di Clorosi Ferrica negli anni precedenti.

ARTICOLI CORRELATI

AZALEA: SIA IN CASA CHE IN GIARDINO / Casa e Terrazzo - Giardino e Prato

10 Feb 2015

7428

0

ORTENSIA: COME COLTIVARLA / Casa e Terrazzo - Giardino e Prato

28 Dec 2014

4222

1

LA BOTRITE DELLE ORNAMENTALI / Casa e Terrazzo

Se nelle piante d’appartamento le foglie ingialliscono non è m...

TROVA UN RIVENDITORE

POTREBBE INTERESSARTI

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca
Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
Facebook Twitter Instagram Linkedin