skip to Main Content

NATUREN CONCIME PELLETTATO ORTO E FRUTTETO /

Fuori di news

< Torna alla ricerca

ELEAGNO: UN'OTTIMA SOLUZIONE PER LE SIEPI

19 Apr 2016

4605

1



L’Eleagno (Elaeagnus) è un arbusto molto adatto per formare siepi e barriere frangivento, coltivato anche in grandi vasi come alberello singolo. Molto ornamentale, vigoroso e versatile, è adatto a risolvere situazioni difficili, poichè cresce in esposizioni ombreggiate e zone ventose, anche in riva al mare.

Esistono specie sempreverdi e altre decidue, tutte con bellissime foglie, anche variegate, e fiori minuscoli, dolcemente profumati, seguiti da piccoli frutti. Alcune specie sono originarie del nostro territorio, come l’Olivello (Eleagno angustifolia), deciduo, che dà frutti commestibili in autunno. Tra le varietà sempreverdi, l’Eleagno x ebbingei è molto rustico, con foglie grigio argentee e crescita rapida, mentre è molto adatto per siepi l’Eleagno pungens, sempreverde, vigoroso, con fusti talvolta spinosi e belle foglie verdi o variegate in giallo.

ELEAGNO: CONSIGLI PER LA COLTIVAZIONE

Le specie decidue crescono bene al sole, mentre le sempreverdi si adattano meglio alla mezz’ombra; in generale l’Eleagno ama i climi temperati, ma è molto rustico e tollera senza problemi il caldo e il freddo, fino a una temepratura di -15 °C.

Ha una discreta tolleranza all’aridità e va innaffiato solo quando è giovane, oppure in caso di siccità prolungata.

In autunno si consiglia di fornire un prodotto in granuli a lenta cessione, mentre in primavera preferisce un concime organico, da distribuire sul terreno e nelle fioriere. Tutte le specie possono essere coltivate in qualsiasi terreno, anche povero, poco profondo e calcareo; l’Olivello cresce bene anche in suoli sabbiosi.

Per proteggerlo dal freddo o dal caldo eccessivo, si consiglia di stendere sul terreno uno strato di pacciamatura con foglie secche o con un telo isolante.

Per dare all’Eleagno la forma della siepe, si mettono a dimora le piantine a distanza di 50 cm: se invece si vuole creare una barriera frangivento si osserva una distanza di 60-80 cm e si accorciano di un terzo i rami per ottenere piante molto dense.

ARTICOLI CORRELATI

ABELIA: PER CHI PREFERISCE LE SIEPI FIORITE / Giardino e Prato

13 May 2016

2590

1

COME POTARE LE SIEPI / Giardino e Prato

26 Aug 2016

1916

1

OIDIO DEL LAUROCERASO / Giardino e Prato

L’Eleagno (Elaeagnus) è un arbusto molto adatto per formar...

TROVA UN RIVENDITORE

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca
Search
Generic filters
Exact matches only
Facebook Twitter Instagram Linkedin