skip to Main Content

Fuori di news

< Torna alla ricerca

COME SCEGLIERE LE PIANTE RAMPICANTI PER PERGOLE E PARETI VERDI

12 Jul 2016

10608

1
scegliere le piante rampicanti per pergole


Come si scelgono le piante rampicanti per pergole e pareti verdi? Le “pareti verdi” sono spesso utilizzate per mantenere la privacy, migliorare la vivibilità dello spazio all’aperto e decorare e coprire superfici verticali come muri, colonne o cancelli.

Quando si acquistano queste piante, la prima cosa da capire è lo scopo del rampicante; per esempio se si deve proteggere un muro o coprire una recinzione, potrebbe essere preferibile un sempreverde che assicura il suo effetto tutto l’anno. L’aspetto decorativo può essere legato alla fioritura, come nel caso della Clematide, Gelsomino e Ipomea, oppure al bel fogliame come per l’Edera e il Luppolo.

Per coprire pergole e superfici orizzontali sono adatti Glicine, Kiwi (Actinidia), Viti ornamentali o da frutto e Rose, anche se hanno una copertura non compatta.

Per salire su grigliati e pareti sono preziosi alleati Bignonia, Gelsomino, Rincospermo, Caprifoglio e Passiflora.

PIANTE RAMPICANTI PER LE PERGOLE: ATTENZIONE ALLA SCELTA

Scegliete le specie più adatte al clima, alla collocazione (in piena terra o in vaso) e alle dimensioni dell’area da coprire. I sistemi più classici per aiutare lo sviluppo dei rampicanti sono i grigliati e le reti d’acciaio con legacci da disporre a intervalli regolari per indirizzare i tralci. Ci sono anche specie, come l’Edera, che non hanno bisogno di supporti perché dotate di radici aeree che si attaccano al muro.

Per rivestire le pareti velocemente sono imbattibili l’Edera e la Vite americana e canadese con rami autoportanti. Se vogliamo un rampicante a crescita rapida, possiamo anche valutate le specie da riseminare ogni anno come Nasturzio, Fagiolo da fiore e Pisello odoroso.

Per supporti poco robusti occorrono rampicanti leggeri, come Clematidi, Passiflora e Gelsomino o specie annuali; da evitare le piante vigorose con chioma pesante come Glicine, Bignonia e Caprifoglio che possono spezzare o piegare i supporti.

ARTICOLI CORRELATI

CERCHI PIANTE RAMPICANTI PER IL TERRAZZO? ECCO IL PLUMBAGO / Casa e Terrazzo

01 Sep 2015

17658

2

CON LE ROSE RAMPICANTI E SARMENTOSE I MURI PRENDONO VITA / Casa e Terrazzo

22 Apr 2016

7110

3

MAL DELL’ESCA DELLA VITE / Giardino e Prato

Come si scelgono le piante rampicanti per pergole e pareti verdi?...

TROVA UN RIVENDITORE

POTREBBE INTERESSARTI

Questo articolo ha 4 commenti
  1. BUON GIORNO, SIGNORI,
    devo rivestire un muretto alto 1,20 m e lungo 28 m intonacato nuovo, Vorrei metterci delle rose – OVVIAMENTE ! – che si attacchino ad una griglia di legno o a sostegni di filo di plastica, FORMANDO UNA PARETE PIATTA IL PIU’ POSSIBILE. Altezza sul mare mt 80 esposizione ad Ovest. Clima mediterraneo marittimo.
    Possibilmente rose di vari colori, anche sarmentose orizzontali.
    Il limite superiore del muretto, che è posto su un terrazzo, delimita una vista sul mare, quindi sfuma tutto in un meraviglioso azzurro.
    Posso mettere le piante a terra, in vasi, o sul bordo alto del muretto. a pendere.
    Vi prego di risolvermi questo problema perchè mia moglie vorrebbe rivestire il muretto di orribili mattonelle !!!
    Ringrazio per la Vs. cortesia e porgo distinti saluti.
    Dr.Agr. CARMELO ALIA

    1. Buongiorno, come ben saprà le varie piante hanno richieste di luce diverse, più o meno elevate da una pianta all’altra, a seconda della specie. Le piante sono molto sensibili anche alla temperatura dell’ambiente. Dunque prima di collocare una pianta sul terrazzo è sempre consigliabile informarsi sul clima ideale della singola varietà. Altri fattori limitanti nel terrazzo, oltre alla luce, sono rappresentati dall’acqua a disposizione e dal substrato di coltivazione. Una pianta da terrazzo richiederà anche una certa quantità d’acqua, specifica, quindi nella scelta non si può prescindere dalla disponibilità idrica e dai mezzi di distribuzione che adotteremo. Se il terrazzo è esposto a sud, abbiamo maggiori problemi di evapotraspirazione e stress idrici, ma non è il suo caso.. Il substrato da preferire è comunque di tipo drenante (terriccio da rinvasi con pomice). Si ricordi di valutare come è e a che intensità soffia il vento. Non da ultimo valuti la portata del terrazzo per scegliere il contenitore non sovraccaricandolo con pesi legati alla tipologia del vaso: in buona sostanza il cotto è bello ma pesa molto di più della plastica. La scelta dei vasi per la piante da terrazzo è ampia, basti pensare alle innumerevoli forme, grandezze e profondità disponibili in commercio. La forma dei vasi passa da quelli classici rettangolari, a quelli quadrati, fino a quelli cilindrici. La capienza del vaso dipende dal tipo di pianta che andrà collocata al suo interno, considerando che poi periodicamente molte piante e arbusti richiedono annualmente o ogni due anni un rinvaso in un recipiente più grande. La profondità del contenitore ha una notevole importanza per un corretto e adeguato sviluppo dell’apparato radicale. Per far fonte alle richieste delle piante da lei indicate la profondità deve essere di almeno 50 cm. In una terrazza esposta a ovest la pianta adatta è la Hosta Fortunei. Cresce anche in luoghi all’aperto con poca luce, si adatta facilmente a questa condizione, è facile da curare ed è molto resistente. Cresce come un cespuglio, ha grandi foglie laceolate: i colori sono moltissimi dalle foglie verdi a quelle verde azzurro, gialle, bianche con bordi intensi. Scegliendole in mix offrono un ottimo effetto. Altre piante adatte all’esposizione e tipologia d’impiato da lei indicate sono degli arbusti sempreverdi come Alloro, Bosso, Viburno, Pitosforo. Tra le piante rampicanti meglio scegliere il Solanum ed il Glicine. Tra le piante ricadenti stagionali sono da preferire le Petunie, la Verbena e i Gerani. Molto belli e utili i Gerani odorosi che hanno foglie che emanano un gradevole profumo, utilizzato anche nell’industria dei profumi.

  2. Buon giorno a tutti io devo coprire un pergolato per riparare dal sole il mio terrazzo al primo piano. Vorrei dei consigli sulle piante piu adatte da usare visto che li devo mettere in vaso e non vorrei che siano troppo spoglie. Premetto che la perrazza è 2,50 mt x 10mt ed è esposta a est. Ringrazio anticipatamente e saluti a tutti

    1. Buongiorno, non sarà un compito semplice e dovrà aspettare qualche anno per avere una copertura completa. Le piante più adatte sono la Clematide, il Gelsomino o la Ipomea. Se invece vuole avere un risultato veloce, può ricorrere alla Vite americana e canadese. Buon verde!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca
Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
Facebook Twitter Instagram Linkedin