skip to Main Content

Fuori di news

< Torna alla ricerca

COME SCEGLIERE IL CONCIME

18 Nov 2016

3100

0
FIORI DA BALCONE


Scegliere il concime giusto per le nostre piante è molto importante, soprattutto per le piante coltivate in vaso, le cui sostanze nutritive sono contenute nel piccolo pane di terreno e destinate a esaurirsi.

In un terreno ricco, le sostanze nutritive sono presenti nei tre elementi base, cioè azoto, fosforo e potassio. Accanto a questi, troviamo gli utili microelementi come magnesio, ferro e manganese, determinanti per la salute generale della pianta.

In particolare, l’azoto agisce sullo sviluppo di fusti e foglie, il fosforo rinforza le radici e la resistenza alle avversità climatiche e il potassio stimola la produzione di frutti e fiori.

SCEGLIERE IL CONCIME: ATTENZIONE ALLE ISTRUZIONI

Per mantenere la ricchezza del suolo, periodicamente occorre reintegrare le sostanze nutritive assorbite dalle radici o dilavate dalle piogge e dalle irrigazioni. Per questo motivo è consigliabile tenere sempre a portata di mano i vari tipi di concime, anche quelli per il tappeto erboso e quelli in coni o bastoncini, ideali per le piante in vaso.

È importante attenersi alle dosi suggerite sulla confezione senza mai eccedere, perchè un eccesso di concime può risultare dannoso per le piante: ma in generale possiamo considerare il concime come un buon alleato delle nostre colture.

QUALE CONCIME?

I concimi organici, come lo stallatico o letame, svolgono un’azione graduale per un lungo periodo e migliorano la struttura del terreno. Generalmente, i concimi organici e a lenta cessione si somministrano in autunno-inverno, per fornire alle piante come alberi, arbusti o siepi, una riserva disponibile al risveglio vegetativo. Questo tipo di concime, naturale e molto diffuso, si trova anche in forma di pellet, facilmente dosabili e pratici da usare.

I concimi organici biologici sono ovviamente la soluzione ideale per l’orto, le aromatiche e le piante da frutto, cioè tutte le piante i cui frutti finiranno sulla nostra tavola.

I concimi di sintesi sono disponibili sia in formule a rilascio graduale, con efficacia fino a 4 mesi, sia in forma liquida ad azione rapida, ideali per le piante che consumano molte energie come le fioriture estive coltivate in vaso.

Le piante annuali e le piante da fiore, preferiscono infatti concimi liquidi a pronto effetto, da somministrare a intervalli regolari: generalmente ogni 15 giorni diluiti nell’acqua per l’irrigazione.

Esistono poi in commercio i concimi specifici, liquidi, granulari o in polvere, adatti a soddisfare le esigenze speciali di alcune piante come le Acidofile, i Limoni e Agrumi in genere, le Rose, le piante da fiore, le Orchidee, le Cactacee e le piante verdi.

ARTICOLI CORRELATI

COME SCEGLIERE LA SERRA / Casa e Terrazzo - Giardino e Prato

23 Sep 2016

2415

0

COME SCEGLIERE I POMODORI PER IL TUO ORTO / Bio

01 Feb 2018

1974

1

AUTODIAGNOSI E CURA

TROVA UN RIVENDITORE

POTREBBE INTERESSARTI

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca
Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
Facebook Twitter Instagram Linkedin