skip to Main Content

Fuori di news

< Torna alla ricerca

Come scegliere i vasi per il terrazzo

01 Sep 2020

190

0
scegliere i vasi per il terrazzo


Scegliere i vasi per il terrazzo in modo oculato ci permetterà di esaltare la bellezza delle piante ma anche di attirare l’attenzione verso un punto focale.

Non entriamo con giudizi nel “derby” tra plastica e terracotta. Entrambi i materiali hanno pregi e difetti: la terracotta ha un aspetto più naturale e traspira maggiormente ma è frangibile e molte pesante nei vasi di grande dimensione. La plastica è più leggera e maneggevole, specialmente nei grandi formati, ma non dura in eterno e talvolta non è il massimo per l’estetica.

È indubbio che l’abbinamento corretto tra la pianta e il suo vaso può enfatizzare la bellezza della composizione. Ma è altrettanto importante posizionare correttamente i vasi sul terrazzo, evitando di distribuirli a caso o metterli in fila come soldatini.

SCEGLIERE I VASI PER IL TERRAZZO: COME OCCUPARE GLI SPAZI

Scegliete una precisa linea di stile per evitare di creare un senso di confusione. Il modo più semplice per ottenere un insieme piacevole è raggruppare vasi accomunati da un elemento di uniformità: contenitori di dimensioni e forme diverse, per esempio, ma analoghi per il materiale o per il colore. Così riuniti svolgeranno un buon ruolo decorativo.

Evitate di collocare i vasi tutti allo stesso livello. Un insieme che sfrutta altezze diverse (vasi appoggiati al pavimento, su davanzali e ripiani, appesi a parete e al soffitto) renderà lo spazio mosso e interessante molto più facilmente rispetto a un’infilata di vasi tutti allineati sullo stesso piano. Sgabelli, fioriere a muro, tralicci moltiplicano lo spazio coltivabile e consentono di ottenere disposizioni particolari che catturano l’occhio.

Le disposizioni piramidali sono molto attraenti. Sistemate la pianta più alta sul retro (in modo che emerga bene) o su un lato; oppure rialzate una pianta (basta una coppia di mattoni) e lasciate in primo piano i vasetti più piccoli con piante graziose e ben curate.

Raggruppate i vasi in numero dispari. Otterrete un effetto più gradevole e armonico rispetto alle associazioni in numero pari. Fanno eccezione le composizioni ritmate con intenti simmetrici.

La dimensione dei vasi dovrebbe essere proporzionata allo spazio. Un insieme di vasi piccoli sembrano perdersi in un terrazzo di grandi dimensioni, mentre una grande vasca risulta incongrua e disarmonica in un piccolo balcone.

Quando un contenitore merita un’evidenza particolare potete scegliere di isolarlo. Un vaso importante per forma, dimensione, pregio o contenuto vegetale può essere un eccellente punto focale. Se volete attirare l’attenzione sul vaso, rendetelo protagonista completandolo con una pianta discreta e non troppo vistosa. Se al contrario è la pianta che volete mettere in primo piano, collocatela in un vaso semplice ed essenziale.

ARTICOLI CORRELATI

Come coltivare Erba Cipollina: è buona e tiene lontani i parassiti / Bio - Orto e Frutteto

30 Apr 2019

1130

0

Coltivare le Zinnie in vaso: per avere fiori da giugno a ottobre / Casa e Terrazzo

07 Jun 2019

3049

0

AUTODIAGNOSI E CURA

TROVA UN RIVENDITORE

POTREBBE INTERESSARTI

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca
Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
Facebook Twitter Instagram Linkedin