skip to Main Content

Fuori di news

< Torna alla ricerca

Come scegliere e coltivare la Euphorbia

07 May 2021

64

0
COLTIVARE LA EUPHORBIA


Coltivare la Euphorbia è davvero facile grazie alla straordinaria resistenza di cui è dotata questa pianta. Con il termine Euphorbia si intende un genere che comprende centinaia di specie diffuse in tutto il mondo, molto diverse tra loro per forma e portamento. Alcune specie sono arbustive, altre rampicanti ma le più coltivate a scopo decorativo sono senza dubbio le piante erbacee, di dimensioni più contenute. Molto celebre è l’Euphorbia pulcherrima, più comunemente chiamata Stella di Natale, dotata di cinque brattee rosse che somigliano a grossi fiori. Molte specie sono succulente, come l’Euphorbia splendens, e sono caratterizzate da un fusto legnoso e sottili rami su cui spuntano piccoli fiori colorati detti ciazzi. Altre come l’Euphorbia canariensis somigliano a delle vere e proprie cactacee, con fusti eretti che arrivano a misurare fino a 3 metri di altezza. Segnaliamo anche l’Euphorbia cyparissias con i suoi bellissimi fiori giallo brillante.

COLTIVARE LA EUPHORBIA: ATTENZIONE ALLE IRRIGAZIONI

La maggior parte di queste piante è tropicale, perciò prediligono temperature elevate e umidità costante, anche se molte piante ibride si adattano perfettamente al clima mediterraneo.

Le Euphorbie piantate all’aperto resistono al freddo ma non amano le gelate, perciò è bene coprirle con un telo di tessuto non tessuto durante i mesi più freddi.

È una pianta che necessita di molta luce e non richiede frequenti innaffiature; durante il periodo primaverile-estivo va bagnata solo una volta ogni 15 giorni.

Molti arbusti possono essere coltivati in piana terra, mentre altre specie più piccole sono adatte alla coltivazione in vaso. Il contenitore non deve essere eccessivamente grande e va riempito con del terriccio per piante da fiore e biglie di argilla espansa sul fondo, per migliorare il drenaggio dell’acqua in eccesso.

In caso di coltivazione in vaso, insieme all’acqua dell’irrigazione è consigliabile fornire alla pianta un concime liquido per piante fiorite, durante tutto il periodo vegetativo, per aiutarla nello sviluppo e potenziarne la fioritura. È molto importante preservare le Euphorbie dai ristagni idrici, perché sono la prima causa di deperimento per queste piante.

Quasi tutti i tipi di Euphorbie si propagano molto facilmente sia per seme sia per talea, tramite la semplice asportazione di un ramo. Il fusto reciso si può ripiantare in un piccolo semenzaio da posizionare in un luogo riparato, a mezz’ombra, ricordandoci di irrigare costantemente al fine di mantenere il terriccio umido.

ARTICOLI CORRELATI

Piante tossiche e velenose da evitare se hai dei bambini / Giardino e Prato

04 Feb 2020

1712

0

Cinque piante poco esigenti per un giardino sempre in forma! / Giardino e Prato

02 Apr 2019

1577

0

AUTODIAGNOSI E CURA

TROVA UN RIVENDITORE

POTREBBE INTERESSARTI

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca
Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
Facebook Twitter Instagram Linkedin