Categorie: Casa e Terrazzo

COME ELIMINARE GLI SCARAFAGGI DALLA CASA

Eliminare gli scarafaggi dalla casa è importante perché possono contaminare gli alimenti, con relativo danno economico, ma soprattutto possono essere portatori di altre malattie.

I Blattoidei, comunemente conosciuti con il nome di scarafaggi o blatte, sono un ordine di insetti che comprende più di 4.000 specie: la stragrande maggioranza vive in natura, nascosta sotto le pietre o in prossimità di specchi d’acqua, alcune invece trovano riparo in edifici e condomini a caccia di alimenti.

Quelle di maggiori dimensioni, come la Blatta orientalis (il classico scarafaggio nero) o la Periplaneta americana (più sul rossiccio), preferiscono luoghi come garage, cantine o magazzini con derrate alimentari. Di solito all’interno delle abitazioni e dei condomini si possono trovare scarafaggi di minori dimensioni, come la Blattella germanica.

ELIMINARE GLI SCARAFAGGI DALLA CASA: COME PREVENIRE

Gli scarafaggi sono insetti fastidiosi e molto difficili da allontanare, a causa della loro incredibile resistenza e della loro elevata capacità di riprodursi. Inoltre sono animali notturni e preferiscono luoghi angusti, quindi sono anche difficili da individuare e quando lo facciamo spesso è troppo tardi.

Perciò è importante mettere in atto tante piccole cautele affinché gli scarafaggi non trovino le condizioni ideali per mettere su famiglia.

Temperature superiori ai 20° C, umidità e rifiuti alimentari, sono le attrattive maggiori per questi insetti, in grado di passare da un ambiente all’altro attraverso crepe nei muri e tubature. Per evitare infestazioni di blatte è quindi importante non abbandonare residui di cibo per terra, lavare le stoviglie dopo i pasti serali, conservare il cibo in contenitori chiusi e usare un coperchio per il cestino della spazzatura. Inoltre è importante stuccare le crepe e chiudere ogni possibile via di accesso per gli insetti.

In via preventiva, potrebbe essere utile posizionare delle trappole adesive nei punti più incriminati, come per esempio sotto il lavandino in cucina e bagno. In questo modo scopriremo subito un’eventuale presenza e potremo intervenire tempestivamente: poiché sono animali prolifici e notturni, spesso si scopre l’infestazione quando ormai è tardi e la tempestività è un utile alleata in questi casi.

POTREBBE INTERESSARTI

Condividi

Articoli recenti

Come coltivare la Salicornia

Se abbiamo un giardino al mare possiamo coltivare facilmente la Salicornia detta anche Asparago di…

22 Luglio 2022

Come coltivare il Rhodanthemum hosmariense in vaso: la Margherita marocchina

Coltivare il Rhodanthemum hosmariense in vaso sul terrazzo significa avere una lunghissima fioritura dalla primavera…

22 Luglio 2022

10 piante per un giardino al mare

Scegliere le piante per un giardino al mare richiede una certa attenzione poiché non tutte…

22 Luglio 2022

Come coltivare la Bardana maggiore – Arctium lappa

Possiamo coltivare la Bardana maggiore sia per motivi ornamentali sia per utilizzare le sue foglie…

22 Luglio 2022

Come coltivare la Xanthosoma

Se state cercando una pianta d’appartamento con foglie dall’effetto “wow” vi suggeriamo di coltivare la…

22 Luglio 2022

Come coltivare le Bletille: le Orchidee che vivono nella terra e all’esterno

Possiamo coltivare le Bletille se amiamo i fiori delle Orchidee ma desideriamo una pianta più…

22 Luglio 2022