skip to Main Content

NATUREN® CONCIME GRANULARE UNIVERSALE /

Fuori di news

Fuori di news

< Torna alla ricerca

Come e perché usare i diserbanti in giardino: 10 regole per il diserbo perfetto

10 Jul 2018

1516

0
usare i diserbanti in giardino


Usare i diserbanti in giardino è talvolta necessario poiché le erbe infestanti sono così chiamate perché alterano il rendimento delle nostre colture. Ecco dieci regole fondamentali per diserbare in sicurezza.

1. USARE I DISERBANTI IN GIARDINO: MA PERCHE’ DISERBIAMO?

Le piante infestanti possono:

  1. rubare lo spazio vitale alle nostre colture
  2. sottrarre sostanze nutritive
  3. diminuire la luce
  4. pregiudicare l’aspetto estetico delle nostre colture
  5. nei frutteti i fiori delle malerbe distolgono l’attenzione degli insetti impollinatori dalle nostre piante
  6. e, ancor più grave, assorbono l’acqua nei periodi estivi togliendola alle piante del nostro giardino.

Queste piante, inoltre, sono dotate di una rusticità che è superiore alle nostre colture. Sicché, in caso di condizioni sfavorevoli, la selezione naturale farà sì che la pianta che morirà non sarà quella infestante.

La propagazione di queste essenze avviene con quasi tutti i metodi di riproduzione e per questa ragione in quasi tutti i terreni si trovano piante infestanti.

2. COME PREVENIRE

Ci sono alcune pratiche agronomiche che aiutano la riduzione della crescita di erbe infestanti. Ecco quelle principali.

Tenere più pulito possibile il terreno da malerbe (appena si manifestano) e da semi infestanti.

Il letame è uno dei principali vettori di sementi infestanti: se non è maturo contiene grandi quantità di semi, che gli animali hanno mangiato pascolando. Quindi usate il letame soltanto se è ben maturo.

Anche le acque d’irrigazione possono contenere sementi e parti di rizomi e radici di erbe infestanti, specialmente se utilizziamo acque correnti o quella raccolta dalle piogge. Se non usate l’acqua dell’acquedotto, usate sempre metodi di irrigazione con filtro a rete.

La pacciamatura, con corteccia o teli, ostacola la nascita delle infestanti.

3. LE SOLUZIONI

Se le infestanti sono presenti nel giardino, abbiamo fondamentalmente 2 soluzioni a disposizione:

  1. la lotta meccanica. Consiste nell’estirpazione dell’infestante con le mani, una zappa, un sarchiatore o una motozappa.
  2. La lotta chimica. Con l’utilizzo di erbicidi.

4. LEGGERE LE ISTRUZIONI

Sembra un consiglio banale, ma nel caso dei diserbanti questa distrazione è molto grave, sia perché si tratta di prodotti caratterizzati da una certa pericolosità, sia perché un errore nel dosaggio porta alla bruciatura delle piante che, per esempio, si vogliono preservare.

Il primo consiglio è sempre: leggere e attenersi attentamente alle istruzioni e ai dosaggi indicati dal produttore.

5. COME AGISCONO GLI ERBICIDI

Possiamo riunire gli erbicidi in 3 principali categorie:

  1. gli erbicidi di contatto. Sono prodotti che eliminano la parte colpita dal prodotto, lasciando inalterato l’apparato radicale. Questo diserbo è utile per il diserbo delle infestanti annuali.
  2. Gli erbicidi sistemici. Permettono al principio attivo di entrare in circolo nella pianta infestante ed eliminare anche l’apparato radicale. Questi prodotti agiscono prevalentemente sul meristema della pianta, impedendo la fotosintesi e la riproduzione delle cellule. Si tratta di un sistema più lento del precedente ma garantisce una buona riuscita anche sulle piante perenni con un apparato rizomatoso.
  3. Gli erbicidi antigerminello o ad azione residuale. Impediscono al seme di germinare e quindi eliminano le infestati al primissimo stadio di sviluppo. A differenza dei precedenti, questi prodotti posso coprire periodi molto più lunghi, garantendo una parziale pulizia del terreno.

6. COME SI USANO

Gli erbicidi di contatto e sistemici si distribuiscono sulla foglia dell’infestante in cui penetrano attraverso gli stomi.

Gli erbicidi ad azione residuale si distribuiscono sul terreno.

7. TIPO DI TRATTAMENTO

Viste le caratteristiche dei diserbanti, possiamo distinguere 2 interventi principali:

  1. I trattamenti in pre-emergenza. Vengono effettuati prima che le infestanti siano nate. Normalmente sono i trattamenti cosiddetti antigerminello.
  2. I trattamenti di post-emergenza. Vengono effettuati quando la piantina infestante è già emersa dal terreno.

Entrambe queste tipologie possono essere fatte:

  • prima della semina/trapianto della coltura: per esempio prima della semina di un prato per pulirlo dalle malerbe ed evitare in seguito dei diserbi selettivi, usando prodotti di post-emergenza.
  • dopo la semina della coltura: usando prodotti selettivi per la coltura ma efficaci sulle infestanti.

8. LA SELETTIVITA’

Con questo termine si intende la capacità di un determinato diserbante di essere più nocivo per determinate essenze e quindi più rispettoso per le colture da proteggere.

9. L’IMPORTANZA DEL CLIMA

Ci sono alcuni fattori che possono influenzare l’efficacia dei diserbanti e che dobbiamo considerare.

  1. La temperatura. Le temperature influiscono molto sull’azione dei diserbanti. Qualche prodotto sistemico per agire ha bisogno di temperature non inferiori agli 8°C. Inoltre quando fa troppo caldo, tra i 25° e i 28°C, la pianta diminuisce le funzioni fisiologiche, rendendo meno efficace anche l’azione dei diserbanti. Una temperatura troppo elevata, inoltre, aumenta il tempo d’evaporazione del prodotto, provocando uno scarso rendimento dello stesso. È sempre consigliabile agire su erbe in crescita attiva e mai con piante bloccate dalla siccità o da altre avversità diverse, poiché riducono enormemente la capacità di assorbimento dei diserbanti.
  2. La pioggia. Solitamente, dopo il trattamento, non dovrebbe piovere per un giorno, per permettere al principio attivo di entrare nella foglia. Viceversa, la pioggia svolge un’azione positiva nel caso di trattamenti sul terreno, poiché ne aumentano l’efficacia.
  3. La luce. Agisce molto positivamente per i diserbanti sistemici: aumentando la fotosintesi il principio attivo del prodotto sistemico entra in circolo più facilmente.

10. DOVE DISERBARE

Fatte queste premesse di carattere generale, ci sono una serie di specifiche indicazioni in funzione del luogo in cui vogliamo intervenire con un diserbo chimico.

Possiamo distinguere 4 luoghi principali:

ARTICOLI CORRELATI

COME PREVENIRE LA CRESCITA DELLE ERBE INFESTANTI: I DISERBANTI DI PRE EMERGENZA / Giardino e Prato

17 Apr 2018

830

0

IL DISERBO DEI TAPPETI ERBOSI / Giardino e Prato

30 Dec 2014

16624

3

AUTODIAGNOSI E CURA

TROVA UN RIVENDITORE

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca
Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
Facebook Twitter Instagram Youtube