skip to Main Content
immagini Concime naturen rose ed arbusti

NATUREN CONCIME ROSE E ARBUSTI /

Fuori di news

< Torna alla ricerca

Come e perché usare i correttori di carenza del suolo

13 Sep 2019

41

0
usare i correttori di carenza del suolo


Usare i correttori di carenza è importante per riequilibrare un suolo con una sbilanciata presenza degli elementi nutritivi necessari. Le carenze di Ferro o di Calcio si manifestano nelle piante con clorosi, deformazioni fogliari, sbiadimento del colore delle foglie oppure con necrosi e annerimento delle foglie.

L’utilizzo dei correttori di carenza ci permette di quindi di integrare nel suolo gli elementi nutritivi assenti ma necessari.

COME USARE I CORRETTORI DI CARENZA DI CALCIO

Il marciume apicale del Pomodoro, la maculatura del Peperone, il seccume delle foglie del Melone e altri problemi di sviluppo possono essere ricondotti a una carenza di Calcio. In questo caso possiamo utilizzare un correttore liquido a base di Calcio chelato, cioè in una forma altamente disponibile per le piante.

Il Calcio chelato previene e riduce le alterazioni dello sviluppo, della fioritura o della fruttificazione. Inoltre migliora il vigore generale della pianta e la durezza degli steli e influenza l’assimilazione di altri elementi nutritivi. Consente di ottenere frutti e ortaggi più consistenti e conservabili.

Va diluito (indicativamente 2-3 ml per 1 litro d’acqua, ma controllate sempre le giuste dosi sulla confezione) e applicato, preferibilmente per via fogliare, ogni 10 giorni nel periodo di maggiore attività vegetativa della coltura. Può essere utilizzato sia sulle piante ornamentali sia su quelle orticole.

LA CLOROSI FERRICA

La Clorosi si manifesta con l’ingiallimento delle foglie, di sovente accompagnato o seguito da una minore crescita della pianta e scarse fioriture e fruttificazioni. È un sintomo della carenza Ferro (Fe), che svolge un ruolo fondamentale nella respirazione e nella fotosintesi delle piante.

Il Ferro è un elemento molto diffuso e, salvo poche eccezioni, viene assorbito dalle radici delle piante. Tuttavia la sua reale disponibilità, a causa della sua chimica sfavorevole, è spesso ridotta e problematica.

Sia in forma preventiva, all‘inizio della primavera, sia come correttore di carenza in caso di Clorosi, possiamo utilizzare un prodotto a base di Ferro chelato come KB Rèfer. È totalmente solubile in acqua, quindi viene assorbito facilmente e rapidamente dalla pianta.

Si scioglie in acqua (10 grammi per litro) e si distribuisce la soluzione alla base della pianta vicino alle radici. Nei limiti del possibile è consigliabile smuovere preventivamente il terreno per favorire la miglior percolazione della soluzione. In alternativa è possibile l’applicazione per irrorazione alle foglie con effetti più rapidi ma meno duraturi nel tempo.

Per evitare di incorrere nella Clorosi, a titolo preventivo e con l’obiettivo di migliorare la qualità del suolo, possiamo utilizzare dei concimi contenenti ferro in forma chelata.

ARTICOLI CORRELATI

Come e perché prevenire la Clorosi Ferrica sulle piante ornamentali e da frutto / Giardino e Prato

09 Apr 2019

354

0

COME UTILIZZARE GLI AMMENDANTI NEL GIARDINO E NELL'ORTO / Giardino e Prato - Orto e Frutteto

11 Jul 2017

1566

0

TIGNOLA DEL POMODORO / Giardino e Prato

Usare i correttori di carenza è importante per riequilibrare un ...

TROVA UN RIVENDITORE

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca
Search
Generic filters
Exact matches only
Facebook Twitter Instagram Linkedin