skip to Main Content

Fuori di news

< Torna alla ricerca

Come e perché effettuare la concimazione organica di fondo autunnale

23 Oct 2020

107

0
concimazione organica di fondo autunnale


L’autunno è un periodo importante per la costruzione del suolo del giardino: è infatti il periodo più adatto per procedere alla cosiddetta concimazione organica di fondo autunnale del frutteto, delle piante legnose e delle piante arbustive.

La concimazione di fondo ha l’obiettivo di ricostituire le risorse che sono state consumate nel corso della stagione vegetativa da parte delle piante per produrre le foglie, i frutti e la nuova vegetazione. In autunno le piante affrontano infatti la fase finale del ciclo vegetativo e l’ultima attività che svolgono, prima della dormienza, è di predisporre le gemme per la prossima stagione primaverile.

È importante che questi abbozzi di gemme vengano alimentati: anche perché le piante hanno la capacità sentire la quantità di nutrienti presenti nel terreno e di conseguenza predispongono un numero maggiore o minore di gemme, in funzione del livello di fertilità che riscontrano nel suolo. La concimazione di fondo è quindi importante affinché le piante possano programmare un’abbondante vegetazione per l’anno prossimo e quindi un numero adeguato di gemme.

CONCIMAZIONE ORGANICA DI FONDO AUTUNNALE: COME FARE

Una volta finita la raccolta è importante procedere alla pulizia del terreno alla base delle piante, poiché le foglie secche, i frutti marci e anche le erbe infestanti possono ospitare spore delle malattie fungine e uova di parassiti.

Dopo aver pulito il terreno è possibile passare alla concimazione di fondo.

QUALI PRODOTTI UTILIZZARE

Normalmente si utilizzano concimi a base organica, come gli stallatici, ma si possono utilizzare anche fertilizzanti organo-minerali: cioè prodotti a base organica integrati con alcuni elementi minerali che normalmente i concimi a base organica non contengono. Per esempio elementi come il Potassio, il Boro o lo Zinco è bene vengano accumulati dalla pianta in anticipo rispetto alla stagione vegetativa.

Anche il Ferro, che tipicamente viene applicato quando la pianta non diventa verde, andrebbe invece distribuito con una logica preventiva e non curativa. E il momento migliore per applicare il Ferro è proprio l’autunno: si può procedere prima della caduta delle foglie con una buona concimazione fogliare a base di Ferro oppure possiamo applicarlo attraverso una concimazione di fondo che contenga anche questo elemento.

Possiamo quindi utilizzare uno stallatico pellettato oppure un ammendante per la concimazione di fondo per orto e frutteto.

NON PER L’ORTO

La concimazione di fondo si effettua per il frutteto, per le siepi e per le piante arbustive. Per quanto riguarda l’orto dobbiamo fare delle distinzioni.

La concimazione di fondo dell’orto, infatti, segue il ciclo delle colture e va effettuata 30-45 giorni prima della messa a dimora delle piante, con un prodotto come Gardenfert Longlife.

Per migliorare le prestazioni dell’orto, in autunno si può intervenire con correttivi o ammendanti, ma soltanto se necessario. Se un terreno è eccessivamente calcareo o sabbioso o ha dei difetti strutturali, l’autunno è il periodo ideale per apportare quegli elementi che tendono a correggere la struttura del suolo e sono quindi propedeutici a una buona coltivazione.

ARTICOLI CORRELATI

Benvenuto autunno: è ora di piantare i bulbi / Giardino e Prato

24 Sep 2019

599

0

Coltivare i Cavoli: come sceglierli e come raccoglierli tutto l’anno / Bio - Orto e Frutteto

31 Oct 2019

843

0

AUTODIAGNOSI E CURA

TROVA UN RIVENDITORE

POTREBBE INTERESSARTI

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca
Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
Facebook Twitter Instagram Linkedin