skip to Main Content

Fuori di news

< Torna alla ricerca

Come concimare i piccoli frutti: Lamponi, More, Mirtilli e Ribes

15 Sep 2020

123

0
concimare i piccoli frutti


In questo periodo dobbiamo concimare i piccoli frutti, cioè le piante di Lamponi, Mirtilli, More e Ribes, che molti coltivano in giardino o sul terrazzo.

Da diversi anni, infatti, è cresciuto l’interesse e quindi la diffusione per la coltura dei piccoli frutti . La ragione di questa tendenza è probabilmente il risultato della maggior conoscenza e consapevolezza del valore nutrizionale di questi frutti e del loro sapore e utilizzo in cucina. A questo va aggiunto che si adattano bene ad ambienti di coltivazione tipici del nostro Paese, come le aree di pianura e pedemontane. Se dotati di vasi adeguati, è possibile coltivarli anche in balconi e terrazzi con ottimi risultati sia estetici sia nel raccolto.

CONCIMARE I PICCOLI FRUTTI: GENEROSI E PRODUTTIVI

Sono piante con portamento arbustivo, longeve e molto generose. Quando sono in piena produzione ciascuna di esse può fornire una quantità esorbitante di frutti e con poche piante sarà possibile garantire l’approvvigionamento famigliare di marmellata per l’intero anno.

Per dare una idea ecco di seguito le produzioni ottenibili per unità di superficie e per pianta:

concimare i piccoli frutti

QUANDO E PERCHÉ CONCIMARE?

Una buona produzione di frutti è legata a numerosi fattori: come la varietà, il tipo di allevamento, il clima, l’irrigazione, le cure agronomiche come la potatura, ecc. Ma è evidente che un tale sforzo produttivo, soprattutto considerando che è sostenuto da un piccolo arbusto, richiede un adeguato sostegno nutritivo: perciò è bene concimare i piccoli frutti.

Il quantitativo totale di concime da distribuire va stabilito sulla base della produzione ottenibile e suddiviso tra le epoche nel corso dell’anno. Alla base del programma vi è la concimazione di post raccolta.

Essa ha un triplice scopo:

  1. ricostituire le riserve del terreno;
  2. consentire alla pianta di accumulare al proprio interno tutti gli elementi necessari a predisporre da subito un adeguato numero di gemme e quindi di frutti per la successiva produzione;
  3. fare riserva di quei meso e micro elementi utili (come per esempio Ferro, Magnesio e Calcio) evitando così la comparsa dei sintomi di carenza in primavera.

Eventuali apporti fuori tempo, anche se utili a migliorare l’aspetto della pianta, non potranno cambiare la sua programmazione produttiva.

QUANTO E QUALE CONCIME?

Specialmente nella fase post raccolta è consigliabile utilizzare concimi ternari con microelementi.

Il concime va distribuito tutto attorno alla pianta e leggermente interrato. In questo periodo le piogge non dovrebbero mancare. In caso contrario potrebbe essere necessaria una leggera irrigazione se non piove entro 5-7 giorni dalla distribuzione.

Possiamo concimare i piccoli frutti scegliendo tra:

concimare i piccoli frutti

ARTICOLI CORRELATI

Come coltivare i Lamponi: sono buoni e fanno bene! / Orto e Frutteto

14 Aug 2020

240

0

Come coltivare il Ribes in giardino e in vaso / Bio - Orto e Frutteto

27 Sep 2019

1301

0

AUTODIAGNOSI E CURA

TROVA UN RIVENDITORE

POTREBBE INTERESSARTI

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca
Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
Facebook Twitter Instagram Linkedin