skip to Main Content

Fuori di news

< Torna alla ricerca

Come coltivare un Iperico

17 Sep 2021

119

0
coltivare un iperico


Coltivare un Iperico, anche detto Erba di San Giovanni, è semplice e molto soddisfacente. Questa pianta perenne cresce in tutta Europa allo stato selvatico ed è così rigogliosa che viene spesso considerata un’infestate.

L’Iperico (Hypericum perforatum) ha un fusto eretto ramificato alto circa 100/150 cm. Caratteristica di questa pianta è la bellissima fioritura estiva a forma di stella, di un bel giallo brillante. I fiori lasceranno poi spazio a frutti ovali.

Grazie al suo portamento tappezzante, possiamo usare l’Iperico all’interno di giardini rocciosi o per creare bordure. Ne esistono anche varietà cespugliose per arredare aiuole o da coltivare in vaso.

Si riconoscono all’Iperico molteplici proprietà medicinali sin dall’antica Grecia. Oggi lo usiamo per creare unguenti cicatrizzanti e come lieve antidepressivo.

DOVE COLTIVARE UN IPERICO

L’Iperico è una pianta rustica e non necessita di particolari cure. Può crescere sia al sole sia a mezz’ombra, ma con poca luce produrrà pochi fiori.

Si adatta a qualsiasi clima e può tranquillamente essere coltivato in piena terra anche in luoghi caratterizzati da inverni rigidi. Durante i mesi freddi tende a perdere le foglie ma in primavera torna a svilupparsi.

Come irrigare un Iperico

Se viene coltiva in giardino si accontenta dell’acqua piovana poiché tollera lunghi periodi di siccità. Nelle estati particolarmente torride dobbiamo però intervenire, irrigando ma senza eccedere, per evitare di creare ristagni.

Se invece coltiviamo la pianta in vaso, dobbiamo irrigarla spesso durante il periodo vegetativo, ma sempre controllando che il terreno sia completamente asciutto tra un’irrigazione e l’altra. È importante evitare pericolosi ristagni d’acqua nel sottovaso che possono facilmente portare a marciumi radicali e malattie fungine.

Come seminare un Iperico

Questa pianta si adatta a qualsiasi tipo di terreno, purché fertile e ben drenato. Per la coltivazione in vaso possiamo utilizzare un terriccio universale, avendo cura di stendere sul fondo uno strato di biglie di argilla espansa. Sempre per migliorare il drenaggio e proteggere le radici.

La semina si effettua tra settembre e ottobre e la fioritura avviene tra maggio e agosto, in particolare intorno al 24 giugno, giorno di San Giovanni, a cui deve il suo soprannome.

Il terriccio utilizzato per il rinvaso fornirà gli elementi nutritivi per le prime settimane, ma all’inizio della primavera è bene utilizzare un fertilizzante liquido per piante da fiore, da diluire nell’acqua dell’irrigazione ogni 15 giorni da aprile a settembre. In caso di coltivazione in giardino, possiamo stimolare la fioritura con un concime granulare per piante da fiore da aggiungere al terriccio all’inizio della primavera.

Come potare un Iperico

L’Iperico non richiede potature. Se desideriamo contenerne la crescita, al termine della fioritura possiamo potare leggermente i rami più lunghi.

ARTICOLI CORRELATI

QUALI FIORI COLTIVARE NELLE AIUOLE AL SOLE / Giardino e Prato

17 Jun 2016

5603

1

BIDENS FERULIFOLIA: PER AVERE FIORI FINO A OTTOBRE / Giardino e Prato

25 Aug 2015

11971

2

AUTODIAGNOSI E CURA

TROVA UN RIVENDITORE

POTREBBE INTERESSARTI

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca
Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
Facebook Twitter Instagram Linkedin