Giardino e Prato

Come coltivare la Tamerice in giardino

Coltivare la Tamerice (Tamarix) è una tradizione del nostro Mediterraneo, ma anche delle coste indiane e cinesi. Si tratta di una pianta arbustiva e fa parte della famiglia delle Tamaricaceae che comprende decine di specie di alberi e arbusti tutti caratterizzati dalle lunghe spighe di piccoli fiori rosacei, che sbocciano in estate e ricordano i fiori del ciliegio, come il tronco nodoso, di colore simile al bordeaux.

COLTIVARE LA TAMERICE: UNA PIANTA MOLTO RESISTENTE

La Tamerice ama ambienti con climi caldi e soleggiati ed è ottima per essere coltivata in ambienti costieri, sia per la sua buona resistenza all’aria salmastra, sia per la sua adattabilità ai venti. Per la sua rusticità, e la sua resistenza al freddo e allo smog, può essere coltivata anche in aree del centro-nord come la Pianura Padana, tenendo però conto della sua debolezza di fronte agli sbalzi di temperatura improvvisi e alle gelate tardive.

Il periodo ideale per mettere a dimora la Tamerice in giardino è tra l’autunno e l’inverno, in un terreno ben drenato, meglio se leggermente acido, che può anche essere miscelato a della sabbia per risultare più asciutto. Misceliamo alla terra un concime granulare a lenta cessione, che andrà rinnovato due o tre volte all’anno.

Le piante giovani vanno innaffiate frequentemente, ma dopo i primi due anni di crescita può essere sufficiente innaffiare solo nei periodi di siccità intensa e lasciare il resto dei giorni alla cura delle piogge stagionali. Abituata ai secchi ambienti marini, la pianta della Tamerice non ha bisogno di molte innaffiature per crescere; le loro lunghe radici possono penetrare nel terreno fino ad esplorare le riserve d’acqua più nascoste.

Alla fine della fioritura, per la Tamerice è il periodo di una potatura vigorosa, che possa rimuovere i rami secchi per rinvigorire e infittire la crescita delle fronde.

Una stagione eccessivamente umida può favorire la crescita di malattie fungine come l’Oidio, che può rovinare i rami della pianta, aiutata dall’attacco di larve, anch’esse ghiotte della polpa legnosa, di Metcalfa e di Cossus cossus, principali nemici della pianta.

POTREBBE INTERESSARTI

Condividi
Tag: Tamerice

Articoli recenti

Come coltivare la Salicornia

Se abbiamo un giardino al mare possiamo coltivare facilmente la Salicornia detta anche Asparago di…

22 Luglio 2022

Come coltivare il Rhodanthemum hosmariense in vaso: la Margherita marocchina

Coltivare il Rhodanthemum hosmariense in vaso sul terrazzo significa avere una lunghissima fioritura dalla primavera…

22 Luglio 2022

10 piante per un giardino al mare

Scegliere le piante per un giardino al mare richiede una certa attenzione poiché non tutte…

22 Luglio 2022

Come coltivare la Bardana maggiore – Arctium lappa

Possiamo coltivare la Bardana maggiore sia per motivi ornamentali sia per utilizzare le sue foglie…

22 Luglio 2022

Come coltivare la Xanthosoma

Se state cercando una pianta d’appartamento con foglie dall’effetto “wow” vi suggeriamo di coltivare la…

22 Luglio 2022

Come coltivare le Bletille: le Orchidee che vivono nella terra e all’esterno

Possiamo coltivare le Bletille se amiamo i fiori delle Orchidee ma desideriamo una pianta più…

22 Luglio 2022