skip to Main Content

Fuori di news

< Torna alla ricerca

Come coltivare la Rebutia: il cactus che fiorisce

22 Feb 2022

381

0
coltivare la Rebutia


Coltivare la Rebutia è davvero facile, un po’ come tutte le piante cactacee. Dietro il termine Rebutia si celano in realtà una ventina di specie differenti, tutte appartenenti alla famiglia delle Cactaceae. Come la Rebutia minuscula con generose fioriture rosse oppure la Rebutia fiebrigii con infiorescenze arancioni o la Rebutia arenacea con fiori gialli.

La Rebutia è composta da piccole piante con forma sferica allungata. Sono spinose, spesso coperte di una lanugine chiara e non superano gli 8 cm di diametro. Il vero miracolo è la fioritura poiché spesso le infiorescenze sono più grandi ed evidenti della pianta! Dall’inizio della primavera fino alla fine dell’estate, infatti, le piante Rebutia con almeno 2/3 anni producono delle infiorescenze molto grandi a forma di calice. Le diverse specie di Rebutia possono avere fiori di colori diversi: rosso, arancione, giallo e bianco.

Dove coltivare la Rebutia

In natura la Rebutia è originaria del sud America e quindi richiede temperature abbastanza calde. La nostra casa è l’habitat ideale. Possiamo spostarla sul terrazzo in estate in una posizione ombreggiata ma dobbiamo riportarla in casa in autunno poiché non tollera il freddo sotto gli 8°C.

In casa posizioniamola in un luogo luminoso: ha bisogno di molta luce per fiorire. Evitiamo però di esporre la Rebutia ai raggi solari diretti, specialmente nelle ore più calde della giornata.

Come rinvasare la Rebutia

Non è necessario cambiare il vaso della Rebutia: ha un apparato radicale contenuto e non cresce molto. Inoltre la radici sono fragili e dobbiamo maneggiarle con molta delicatezza e attenzione.

In caso di rinvaso o travaso (che si effettua ogni 4/5 anni) scegliamo un contenitore non molto grande. Stendiamo sul fondo uno strato di biglie di argilla espansa per migliorare il drenaggio dell’acqua in eccesso. I ristagni e i marciumi radicali sono un punto debole di molti cactus. Dopo aver posizionato la piantina, proteggendoci con un paio di guanti robusti, riempiamo il vaso con un terriccio specifico per piante grasse.

Come concimare la Rebutia

Le sostanze nutritive contenute nel terriccio tendono a esaurirsi in poche settimane. Dovremo quindi ripristinarle con un programma di concimazione regolare.

La Rebutia non è particolarmente esigente e possiamo utilizzare un fertilizzante liquido per piante grasse, da diluire nell’acqua per l’irrigazione una volta al mese. In particolare nel periodo della fioritura, in primavera e in estate. Sospendiamo in inverno.

Come irrigare la Rebutia

Come per tutte le piante grasse, vale la regola del “meglio meno che troppo”.

Irrighiamo soltanto quando il terreno è completamente asciutto. Quando lo facciamo, irrighiamo generosamente e lasciamo scolare molto bene l’acqua in eccesso prima di riporre il vaso nel sottovaso.

In primavera e in estate può essere sufficiente una volta alla settimana. Andando poi a ridurre a una volta al mese in autunno fino a sospendere in inverno.

L’acqua nel sottovaso o un substrato di coltivazione troppo compatto e umido possono stimolare marciumi radicali e malattie fungine. Se avete esagerato con l’acqua o avete sbagliato terriccio, vi suggeriamo di rinvasare la pianta in un nuovo terriccio asciutto e specifico per cactacee.

ARTICOLI CORRELATI

Come coltivare lo Zygocactus: il cactus di Natale / Casa e Terrazzo

25 Sep 2020

3636

0

Come coltivare il Notocactus / Casa e Terrazzo

07 Sep 2021

660

0

AUTODIAGNOSI E CURA

TROVA UN RIVENDITORE

POTREBBE INTERESSARTI

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca
Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
Facebook Twitter Instagram Linkedin