skip to Main Content
estratto di ortica Naturen

NATUREN ESTRATTO D'ORTICA /

Fuori di news

< Torna alla ricerca

Come coltivare la Portulaca in vaso sul terrazzo

27 Nov 2018

517

0
come coltivare la portulaca


Coltivare la Portulaca sul terrazzo è una soluzione per dare un tocco di colore in modo facile. La Portulaca infatti è una pianta umile e molto generosa tra le più tipiche e diffuse nel Mediterraneo. Tanto che nelle zone costiere cresce anche spontanea, vicino a qualche muretto o inerpicata sugli scogli.

Ci sono molti motivi per cui coltivare la Portulaca sul nostro terrazzo: i piccoli fiori colorati, di tinte diverse a seconda della varietà, coloreranno i nostri vasi dalla primavera per tutti i mesi caldi dell’anno; le foglie piccole e carnose, oltre che a donare tutto l’anno la loro bellezza semplice, possono essere raccolte e mangiate in insalata, come si fa nel nostro paese da secoli. È inoltre una pianta facile da coltivare e rustica, che non necessita di grandi cure.

COLTIVARE LA PORTULACA: AMA IL SOLE, TEME IL GELO

La Portulaca può crescere bene in un ambiente caldo, esposto al pieno sole e non ha problemi con il clima caldo e secco delle nostre estati. Deve invece essere riparata immediatamente all’inizio dell’autunno e passare l’inverno al chiuso: le prime brezze fredde potrebbero infatti seccarla.

Può essere coltivata in un terriccio universale, ben drenato, ma se vogliamo usare le foglie in cucina è preferibile un substrato bio specifico per orto.

Abituata a crescere su superfici rocciose, aride, povere di nutrimento, la Portulaca non necessita di molto concime. Per ottenere una fioritura più vigorosa, è consigliabile l’uso di un fertilizzante liquido per piante fiorite durante il periodo vegetativo in primavera. Preferite un concime bio per piante da orto se volete usare le foglie in cucina. All’atto del trapianto è consigliabile aggiungere al terriccio un concime a lenta cessione, che sosterrà lo sviluppo della pianta nei primi 3-6 mesi.

Anche con l’irrigazione è bene non eccedere: prestiamo attenzione soltanto nei mesi più caldi e irrighiamo solo quando il terreno è completamente asciutto per evitare pericolosi ristagni idrici.

La Portulaca, pianta rustica per eccellenza, non è particolarmente soggetta a parassiti né a malattie, eccetto i disturbi dovuti a un’eccessiva umidità o un clima eccessivamente freddo e ventoso. Data la sua natura infestante, tende a crescere parecchio in breve tempo e, se necessario, possiamo cimarne i rami per ridimensionarla e controllarne lo sviluppo.

ARTICOLI CORRELATI

QUALI FIORI COLTIVARE NELLE AIUOLE AL SOLE / Giardino e Prato

17 Jun 2016

3296

1

IRRIGARE LE PIANTE IN VASO IN MODO CORRETTO: 10 CONSIGLI UTILI / Casa e Terrazzo

29 Nov 2016

3870

1

AUTODIAGNOSI E CURA

TROVA UN RIVENDITORE

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca
Search
Generic filters
Exact matches only
Facebook Twitter Instagram Linkedin