Casa e Terrazzo

Come coltivare la Lobelia in vaso sul terrazzo

Coltivare la Lobelia sul terrazzo è un’ottima soluzione per avere delle fioriture dalla primavera fino all’autunno, con colori che spaziano tra blu, rosso, bianco, rosa, lilla o arancio, a seconda di quale delle oltre 300 specie esistenti si scelga.

La Lobelia si distingue per i suoi fiori a forma di campanella dai colori vivaci e viene spesso usata come pianta ricadente sul terrazzo, ma anche in giardino per decorare le aiuole.

Possiamo scegliere tra varietà perenni e annuali, entrambe apprezzate per la loro crescita veloce: sono perciò sono le piante ideali per chi vuole creare macchie verdi e colorate in poco tempo.

COLTIVARE LA LOBELIA: NON AMA GLI ABIENTI ARIDI

Le Lobelie amano prevalentemente ambienti riparati dal sole diretto, in mezz’ombra, luminosi ma non torridi. Al contrario amano un clima fresco, ben ventilato e umido. Non resiste al gelo: le varietà perenni devono essere riparate dal freddo già dalla fine dell’autunno, poiché i primi freddi possono essere letali.

Dopo aver acquistato le piante possiamo facilmente coltivarle in vasi rettangolari o in basket da appendere. Stendete sul fondo uno strato di biglie di argilla per migliorare il drenaggio e scegliete un terriccio specifico per piante fiorite. Potete effettuare questa operazioni fin dall’inizio della primavera, poiché i germogli di Lobelia iniziano a crescere intorno ai 12/18°C a seconda della varietà.

Durante i mesi estivi, nel periodo della fioritura, possiamo aiutare la pianta con un fertilizzante liquido specifico per piante da fiore, da diluire nell’acqua per l’irrigazione: essendo un concime a pronta cessione, le radici della pianta lo assorbono subito e vedremo i risultati rapidamente.

Una irrigazione costante e regolare, specialmente nei mesi più caldi, è fondamentale, poiché la Lobelia apprezza i climi umidi. Attenzione però ai ristagni: annaffiamo soltanto quando il terreno è asciutto.

È bene osservare settimanalmente le piante di Lobelia per controllare che non vi siano parti danneggiate o presenza di parassiti. La Lobelia infatti è piuttosto resistente alle malattie fungine, ma può attirare degli afidi ghiotti delle sue foglie morbide. Se coltivata in giardino è apprezzata anche da limacce e chiocciole, presenti negli ambienti umidi.

POTREBBE INTERESSARTI

Condividi
Tag: lobelia

Articoli recenti

Come coltivare la Salicornia

Se abbiamo un giardino al mare possiamo coltivare facilmente la Salicornia detta anche Asparago di…

22 Luglio 2022

Come coltivare il Rhodanthemum hosmariense in vaso: la Margherita marocchina

Coltivare il Rhodanthemum hosmariense in vaso sul terrazzo significa avere una lunghissima fioritura dalla primavera…

22 Luglio 2022

10 piante per un giardino al mare

Scegliere le piante per un giardino al mare richiede una certa attenzione poiché non tutte…

22 Luglio 2022

Come coltivare la Bardana maggiore – Arctium lappa

Possiamo coltivare la Bardana maggiore sia per motivi ornamentali sia per utilizzare le sue foglie…

22 Luglio 2022

Come coltivare la Xanthosoma

Se state cercando una pianta d’appartamento con foglie dall’effetto “wow” vi suggeriamo di coltivare la…

22 Luglio 2022

Come coltivare le Bletille: le Orchidee che vivono nella terra e all’esterno

Possiamo coltivare le Bletille se amiamo i fiori delle Orchidee ma desideriamo una pianta più…

22 Luglio 2022