Giardino e Prato

Come coltivare la Fatsia japonica o Aralia in giardino e in casa

La Fatsia japonica è un bellissimo arbusto sempreverde che possiamo coltivare sia in casa come pianta d’appartamento sia in giardino come pianta da siepe o per arricchire una aiuola. La prima cosa che colpisce sono le sue grandi foglie palmate, lunghe fino a 40 cm, con profonde venature e di colore verde bottiglia e verde più chiaro nella pagina inferiore. Ci sono varietà, come la Marginata, la Variegata e la Aurea con foglie variegate o con margini bianchi.

In autunno la Fatsia produce tanti piccoli fiorellini bianchi riuniti in ombrelle che poi diventeranno delle bacche nere molto decorative.

Dove coltivare la Fatsia japonica

La temperatura ideale è compresa tra i 10°C e i 20°C. Non ama il caldo intenso e neppure il freddo al di sotto dei 5°C. Potremo quindi coltivarla in giardino se abitiamo in una zona caratterizzata da inverni miti, altrimenti possiamo allevarla in grandi vasi.

Se viene coltivata in giardino scegliamo una posizione in mezz’ombra per evitare che i raggi solari estivi danneggino il fogliame.

In casa vanno evitati gli ambienti troppo caldi, al di sopra dei 20°C. Evitiamo le stanze troppo calde. Se coltiviamo la Fatsia japonica in appartamento sarà più difficile ottenere una fioritura.

Come coltivare la Fatsia japonica in giardino

Prepariamo anzitutto la buca d’impianto, che dovrà essere larga e profonda il doppio rispetto alle dimensioni del vaso in cui è ospitata la pianta da trapiantare.

Verifichiamo se il drenaggio è ottimale versando acqua nella buca. La terra deve assorbire l’acqua come una spugna e non si devono formare pozze. Approfittiamo dell’occasione per aggiungere al terreno della buca un concime organico, come lo stallatico pellettato, o un fertilizzante granulare a lenta cessione per arbusti da fiore.

All’atto del trapianto, evitiamo di danneggiare le radici e, dopo aver posizionato la pianta al centro della buca, riempiamo con il terreno avanzato o un terriccio per piante da fiore.

Come curarla in vaso

Scegliamo un vaso di grandi dimensioni, possibilmente una vasca da 80x50xh50 cm. Servirà per evitare che le grandi foglie facciano sbilanciare e cadere la pianta.

Stendiamo sul fondo del vaso uno strato di biglie di argilla espansa per migliorare il drenaggio e riempiamo con un terriccio per piante da fiore. Dopo aver posizionato le piante, pressiamo leggermente e irrighiamo generosamente per facilitare il contatto delle radici con il substrato.

Poiché le sostanze nutritive contenute nel terriccio sono destinate a esaurirsi, dovremo prevedere un programma di concimazione. Possiamo usare un fertilizzante liquido per piante da fiore da diluire nell’acqua per l’irrigazione, ogni 15 giorni da marzo fino a settembre. In alternativa possiamo usare un concime in bastoncino che rilascia le sostanze nutritive per 8 settimane.

Va rinvasata in primavera quando il vaso diventa troppo piccolo per sorreggere la pianta. Ma se partiamo con una grande vasca non avremo questo problema.

Come irrigare la Fatsia

In giardino può superare i 4 metri d’altezza e i 2 di larghezza. Pur essendo una pianta a crescita media, ha bisogno di abbondanti irrigazioni. Il terreno dovrà risultare sempre umido al tatto.

In giardino possiamo approfittare delle piogge ma in caso di coltivazione in vaso dovremo prevedere un programma d’irrigazione regolare.

In estate gradisce nebulizzazioni fogliari con acqua. Se viene coltivata in casa dovremo nebulizzare il fogliame quando sono in funzione gli impianti di riscaldamento e condizionamento.

Come potare la Fatsia

La pianta non richiede potature. Ma cresce abbastanza velocemente e potrebbe rendersi necessario un intervento di rimodellatura della forma. All’inizio della primavera possiamo potare i rami troppo lunghi o più deboli utilizzando cesoie disinfettate e proteggendo le ferite con un mastice cicatrizzante.

POTREBBE INTERESSARTI

Condividi

Articoli recenti

Come coltivare il Pennisetum: le graminacee in giardino

Se stiamo cercando delle piante per il giardino che non richiedono grandi cure possiamo coltivare…

24 Giugno 2022

Piante per un terrazzo in montagna: 40 varietà tra cui scegliere

Scegliere correttamente le piante per un terrazzo in montagna è importante poiché non tutte le…

23 Giugno 2022

Come coltivare il Dragoncello

Se siamo amanti delle erbe aromatiche non possiamo non coltivare il Dragoncello! Il Dragoncello (Artemisia…

21 Giugno 2022

Come coltivare i Papaveri e riconoscere la varietà

Se non avete mai provato a coltivare i Papaveri dovrete provarci! Rimarrete stupiti nel vedere…

17 Giugno 2022

Rimedi naturali per eliminare le Cocciniglie dalle Orchidee

Eliminare le Cocciniglie dalle Orchidee in modo tempestivo è importante, poiché questo insetto si riproduce…

14 Giugno 2022

Come coltivare i Cavoli di Bruxelles

Coltivare i Cavoli di Bruxelles è facile e ci permette di ottenere raccolti fino a…

10 Giugno 2022