skip to Main Content

Fuori di news

< Torna alla ricerca

Come coltivare la Bella di Notte: la Mirabilis jalapa

22 May 2020

120

0
coltivare la Bella di Notte


Se nelle sere d’estate ospitiamo spesso amici sul terrazzo, possiamo coltivare la Bella di Notte (Mirabilis jalapa) per stupirli con le sue fantastiche e profumate fioriture notturne. La Mirabilis jalapa è infatti una pianta erbacea proveniente dal Perù (nel suo nome contiene la città di Jalapa, capitale dello stato di Veracruz) che sfrutta le farfalle notturne per l’impollinazione e quindi apre i suoi fiori al tramonto per poi richiederli all’alba.

La Bella di Notte cresce fino a 80 cm e genera da giugno a ottobre una fioritura abbondante e continua con fiori imbutiformi e corolle di tanti colori: bianco, giallo, rosa, rosso. Oltre a essere belli e fiori sono anche molto profumati.

La Bella di Notte può essere coltivata in giardino, per creare piccole siepi o bordure, oppure in grandi vasi rettangolari sul terrazzo. Teme il freddo: la parte aerea morirà ai primi geli, ma rimarrà viva la radice nella terra e tornerà a rifiorire nella primavera successiva. Nelle zone montane con freddi intensi è meglio togliere il tubero dal terreno e proteggerlo dal gelo in un luogo ripararlo, per poi ripiantarlo nell’aprile successivo.

COLTIVARE LA BELLA DI NOTTE

Meglio una posizione assolata, anche se cresce bene anche in mezz’ombra.

Per la coltivazione in vaso, rinvasiamo la piantina in una ciotola da appendere o una fioriera rettangolare da agganciare alla ringhiera. Scegliete un’area di sosta o posizioni rialzate per godere appieno del delicato profumo che emana di notte.

Possiamo usare un terriccio specifico per piante da fiore, che contiene già le sostanze nutritive per stimolare la fioritura. Poi possiamo sostenere la fioritura con un fertilizzante liquido per piante da fiore da aggiungere all’acqua per l’irrigazione ogni 15 giorni da aprile a settembre. In giardino possiamo puntare su un concime granulare a lenta cessione, che coprirà le esigenze nutrizionali per 3-4 mesi.

Durante il periodo della fioritura richiede una annaffiatura regolare, evitando i ristagni d’acqua e lasciando asciugare bene il terriccio tra una irrigazione e l’altra. In estate, durante le giornate più calde, abbondate pure con le irrigazioni per avere fioriture spettacolari.

La pianta produce molti semi, tondeggianti e scuri, poiché tende a diffondersi e moltiplicarsi: per evitare uno sviluppo eccessivo dovremo raccoglierli.

ARTICOLI CORRELATI

10 piante amanti del caldo per una lunga estate verde / Casa e Terrazzo - Giardino e Prato

04 Jun 2019

780

1

Come coltivare il Cisto: una pianta perfetta per un giardino al mare / Giardino e Prato

27 Feb 2020

308

0

AUTODIAGNOSI E CURA

TROVA UN RIVENDITORE

POTREBBE INTERESSARTI

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca
Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
Facebook Twitter Instagram Linkedin