Orto e Frutteto

Come coltivare il Prezzemolo: una pianta importante per l’orto italiano

Coltivare il Prezzemolo nell’orto o in vaso è una peculiarità italiana, tant’è che abbiamo un detto popolare a proposito del suo esteso e consueto uso in cucina.

Con il sapore fresco e leggermente amaro delle sue foglie, riconoscibili per la tipica forma frastagliata, il Prezzemolo è una pianta biennale spontanea del nostro Mediterraneo. Viene coltivato per le sue virtù aromatiche in giardino ma anche nei vasi sul terrazzo ed è a prova dei pollici verdi più distratti e meno appassionati.

Il Prezzemolo è facile da seminare e coltivare e i suoi abbondanti germogli riescono a restituirci, in poco tempo, dei raccolti strepitosi, dall’inizio della primavera alla fine dell’autunno.

COLTIVARE IL PREZZEMOLO: E’ BIENNALE E SE CURATO TORNERA’ L’ANNO PROSSIMO

Il Prezzemolo cresce bene in ambienti soleggiati ma freschi e temperati e i germogli, spuntati dalla semina, danno il loro meglio a una temperatura tra i 15°C e i 25°C. Ha una buona resistenza al freddo e riesce a volte a resistere a temperature molto rigide. Questa peculiarità dà modo al Prezzemolo di crescere come pianta biennale: una volta spazzata via dal gelo la piantina appassita, le radici possono rimanere sane per un’altra fioritura la primavera successiva.

Per favorire la rinascita di nuove piantine di Prezzemolo l’anno successivo, due espedienti utili da mettere in pratica alla fine dell’autunno possono essere rincalzare il terreno e aggiungere un piccolo strato di pacciamatura per difenderlo dal freddo.

Il Prezzemolo può crescere più o meno in qualsiasi tipo di terreno, ma per la coltivazione in vaso è bene preferire un terriccio specifico per orto.

Può essere seminato con il caldo dei primi giorni di primavera fino a luglio e impiega circa 10 giorni per generare le prime piantine.

Se acquistate delle piantine già germogliate, effettuate delle buche non troppo profonde nell’orto e stendete sul fondo un concime granulare specifico per orto.

Il Prezzemolo ha bisogno di un terreno soffice e umido e va quindi innaffiato frequentemente e abbondantemente, soprattutto durante i caldi mesi estivi. Attenzione però agli eccessi, che possono ristagnare sul terreno e favorire marciumi radicali e attacchi di funghi parassiti.

Un’altra attenzione importante che richiede il Prezzemolo è una costante pulizia del terreno dalle piante spontanee che possono togliergli nutrimento e un controllo attento agli attacchi di Afidi, ghiotti delle loro foglie.

POTREBBE INTERESSARTI

Condividi
Tag: prezzemolo

Articoli recenti

Come coltivare la Salicornia

Se abbiamo un giardino al mare possiamo coltivare facilmente la Salicornia detta anche Asparago di…

22 Luglio 2022

Come coltivare il Rhodanthemum hosmariense in vaso: la Margherita marocchina

Coltivare il Rhodanthemum hosmariense in vaso sul terrazzo significa avere una lunghissima fioritura dalla primavera…

22 Luglio 2022

10 piante per un giardino al mare

Scegliere le piante per un giardino al mare richiede una certa attenzione poiché non tutte…

22 Luglio 2022

Come coltivare la Bardana maggiore – Arctium lappa

Possiamo coltivare la Bardana maggiore sia per motivi ornamentali sia per utilizzare le sue foglie…

22 Luglio 2022

Come coltivare la Xanthosoma

Se state cercando una pianta d’appartamento con foglie dall’effetto “wow” vi suggeriamo di coltivare la…

22 Luglio 2022

Come coltivare le Bletille: le Orchidee che vivono nella terra e all’esterno

Possiamo coltivare le Bletille se amiamo i fiori delle Orchidee ma desideriamo una pianta più…

22 Luglio 2022