skip to Main Content

NATUREN CONCIME PELLETTATO ORTO E FRUTTETO /

Fuori di news

< Torna alla ricerca

Come coltivare il Banano ornamentale in giardino

22 Jun 2018

1359

1
coltivare il Banano ornamentale


Coltivare il Banano ornamentale è un modo per portare un po’ di Tropici nel nostro giardino! Le piante di Banano, con le loro grandi foglie, sono infatti una pianta tropicale e forse ci può sembrare strano vederle nei nostri giardini. In realtà, le varietà più resistenti al freddo decoravano le aiuole e i giardini di ville e parchi italiani già dall’Ottocento.

Coltivare il Banano in giardino non è un’impresa riservata ai principianti del giardinaggio. Creare l’ambiente favorevole per il Banano è una prima difficoltà da superare: per crescere hanno bisogno di sole diretto e di un clima particolarmente caldo e umido e odiano i venti e il freddo intenso. Coltivare Banani in giardino, come piante perenni, è quindi possibile solo in zone dal clima mite, come la Calabria e la Sicilia.

Tendenzialmente non gradiscono temperature inferiori ai 10/15°C: nelle zone centrali dell’Italia possiamo aiutare il Banano in inverno con una buona pacciamatura di cortecce alla base della pianta. Ma bisogna fare attenzione anche ai venti freddi invernali.

Esistono anche specie di Banano adatte ai climi nordici: resistono fino a -15°C e fruttificano a 7°C. Anche in questo caso, non si tratta di piante facilissime da coltivare e portare a frutto.

Abbiamo però la possibilità di coltivare le piante di Banano in giardino come piante stagionali: magari evitando le specie da frutto e preferendo quelle ornamentali come la Musa paradisiaca o la Musa Basjoo (detto anche Banano Giapponese). Piante molto appariscenti, con le loro grandi foglie che ricordano subito i Tropici, ma che non resisteranno a meno di 10°C.

COLTIVARE IL BANANO ORNAMENTALE: MUSA PARADISIACA E MUSA BASJOO

Il terreno ideale per il Banano è una miscela di terriccio con torba o sabbia, per aumentare il potere drenante, da concimare in autunno e in primavera con un prodotto a lenta cessione, particolarmente ricco di azoto e potassio.

Tipico delle foreste tropicali, il Banano ha bisogno di molta umidità per crescere e va annaffiato costantemente e generosamente in primavera e in estate, stagioni nelle quali normalmente genera fiori e frutti. È bene innaffiare il terreno e spruzzare anche le foglie per mantenere l’umidità. Nelle altre stagioni, è possibile innaffiare ogni tre o quattro giorni.

Il periodo ideale per rimuovere dal Banano le parti danneggiate è in estate, dopo la fioritura.

Coltivare il Banano non è semplice, ma se non altro non dobbiamo preoccuparci dell’attacco di eventuali malattie, in quanto nei nostri climi non esistono parassiti in grado di minacciarlo.

ARTICOLI CORRELATI

COLTIVARE IL BANANO IN APPARTAMENTO / Casa e Terrazzo

23 Feb 2016

15443

0

CYCAS: UNA PIANTA CHE VIENE DAL GIURASSICO / Giardino e Prato

21 Jul 2015

2900

1

AUTODIAGNOSI E CURA

TROVA UN RIVENDITORE

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca
Search
Generic filters
Exact matches only
Facebook Twitter Instagram Linkedin