Casa e Terrazzo

Coltivare le Zinnie in vaso: per avere fiori da giugno a ottobre

Un buon motivo per coltivare le Zinnie sono i tanti batuffoli di petali, rotondi o appuntiti, che spuntano dalle foglie grandi e dalla forma acuta. La famiglia delle Zinnie comprende molte specie di fiori diversi, che possono variare i loro colori dal viola, al fucsia, al bianco (Zinnia acerosa), al rosa, al rosso (Zinia tenuiflora), al giallo (Zinnia grandiflora) e all’arancio (Zinnia bicolor). Ma possono variare anche nella forma: con steli singoli o a portamento cespuglioso (Zinnia linearis), le varietà giganti e quelle nane, inoltre ci sono piante coltivare come annuali e altre come perenni.

Insomma troverete sicuramente la Zinnia che fa per voi!

Coltivare le Zinnie: fiori da giugno a ottobre

I fiori della Zinnia sbocciano a giugno e ci donano il loro colore fino all’autunno inoltrato. Il loro profumo è troppo sottile perché il nostro naso possa percepirlo; in compenso, è gradevole per le farfalle, che nel periodo della fioritura si possono affollare copiose su queste piante.

Le Zinnie sono originarie del Messico e dell’America Centrale, ma da tempo sono coltivate anche in Italia, sia in giardino per abbellire aiuole e bordure, sia sul terrazzo e a volte anche in interni.

Attenzione al freddo e agli eccessi di umidità

Le Zinnie prediligono luoghi luminosi, non soggetti a correnti d’aria e a forti sbalzi di temperatura, che non dev’essere inferiore agli 8°C. La coltivazione in vaso è necessaria per tutte le Regioni con clima più rigido, poiché ci permette di spostare in inverno i vasi in un luogo più protetto, come una serra o l’interno dell’appartamento.

Il periodo ideale per mettere a dimora una Zinnia è tra marzo e aprile, e possiamo optare per un terriccio specifico per piante da fiore, soffice, ben drenato e ricco di sostanze organiche. Mantenete una distanza di circa 40 cm tra una piantina e l’altra, che può essere dimezzata per le varietà nane.

All’atto della messa a dimora possiamo aiutare la pianta con un concime granulare che soddisferà le esigenze nutrizionali per 3-6 mesi. In seguito possiamo proseguire con i concimi granulare a lenta cessione oppure optare per un concime liquido a pronto effetto, da aggiungere all’acqua per l’irrigazione una volta alla settimana.

La Zinnia si travasa ogni anno in primavera: anche in fase di rinvaso è consigliabile mischiare al substrato una dose di concime a lenta cessione. Il nuovo vaso dovrà essere più grande di quello precedente, permettere alle radici di espandersi.

Abituata a climi piuttosto secchi, la Zinnia non ha particolare necessità di acqua. Va annaffiata frequentemente solo d’estate e con parsimonia: nel momento in cui il terreno alla base della pianta è particolarmente asciutto.

La Zinnia non ha bisogno di particolari cure, se non di una leggera potatura annuale e della rimozione di fiori appassiti e di foglie secche tra l’autunno e l’inverno. Naturalmente, di tanto in tanto, è bene controllare che non vi siano sintomi dell’attacco di parassiti, come l’Oidio, un fungo che lascia macchie biancastre sulle foglie, o la Cocciniglia cotonosa, un insetto così vorace che può lasciare senza nutrimento foglie e rami, arrivando a disseccarli.

POTREBBE INTERESSARTI

Condividi
Tag: zinnia

Articoli recenti

Come coltivare la Salicornia

Se abbiamo un giardino al mare possiamo coltivare facilmente la Salicornia detta anche Asparago di…

22 Luglio 2022

Come coltivare il Rhodanthemum hosmariense in vaso: la Margherita marocchina

Coltivare il Rhodanthemum hosmariense in vaso sul terrazzo significa avere una lunghissima fioritura dalla primavera…

22 Luglio 2022

10 piante per un giardino al mare

Scegliere le piante per un giardino al mare richiede una certa attenzione poiché non tutte…

22 Luglio 2022

Come coltivare la Bardana maggiore – Arctium lappa

Possiamo coltivare la Bardana maggiore sia per motivi ornamentali sia per utilizzare le sue foglie…

22 Luglio 2022

Come coltivare la Xanthosoma

Se state cercando una pianta d’appartamento con foglie dall’effetto “wow” vi suggeriamo di coltivare la…

22 Luglio 2022

Come coltivare le Bletille: le Orchidee che vivono nella terra e all’esterno

Possiamo coltivare le Bletille se amiamo i fiori delle Orchidee ma desideriamo una pianta più…

22 Luglio 2022