skip to Main Content

NATUREN® CONCIME GRANULARE UNIVERSALE /

Fuori di news

Fuori di news

< Torna alla ricerca

COME COLTIVARE LA HEBE: UNA PIANTA PER CHI NON HA IL POLLICE VERDE

18 Feb 2018

90

0



Coltivare la Hebe è davvero facile ed è indicata anche per chi non ha molta esperienza nella coltivazione. Sono piante originarie della Nuova Zelanda, che prendono il loro nome suggestivo dalla dea Greca della giovinezza. Possono essere coltivate sia in aiuole nel giardino, sia in vasi e fioriere.

Solitamente le Hebe si presentano come piccoli arbusti folti, che possono raggiungere anche i due metri di altezza. Per la coltivazione in giardino o in fioriere sul terrazzo vengono utilizzate delle specie di Hebe con portamento più ridotto.

I rami sono affollati da tante foglie tonde color verde scuro molto spesso variegate da un contorno e da macchie più o meno grandi di color giallo pallido o bianche. Da giugno a novembre, tra la nuvola di foglie spuntano delle pannocchie di fiori dai petali affusolati che possono variare dal viola, al lilla ad un bianco candido.

COLTIVARE LA HEBE IN VASO O IN GIARDINO

Le Hebe hanno preferenze diverse a seconda delle specie: alcuni generi amano ambienti soleggiati, altri prediligono ambienti a mezz’ombra. Molte specie sono resistenti ai cambi di temperatura e non temono il freddo dell’inverno, altre, invece, vanno portate in un ambiente chiuso per difenderle dai venti freddi.

Tutte le specie vanno trapiantate in un terreno ben drenato, che può essere arricchito con un ciclo di concimazione. Per le piante coltivate in giardino possiamo usare un concime granulare a rilascio graduale, che va aggiunto al terreno ogni tre o quattro mesi. Per le piante coltivate in vaso possiamo usare un concime liquido per piante da fiore, da aggiungere all’acqua per l’irrigazione ogni 15 giorni, preferibilmente da marzo ad ottobre, nel periodo della crescita delle nuove foglie. La Hebe coltivata in vaso va rinvasata ogni 3-4 anni.

Innaffiate le Hebe con parsimonia ma regolarmente, per evitare i ristagni d’acqua ma mantenere allo stesso tempo un terreno umido. D’estate può essere opportuno irrigare ogni giorno, per difenderla dagli effetti della siccità.

Per contenere lo sviluppo, possiamo potare i vertici dei rami che hanno già prodotto fiori, per dare forma e ordine alla crescita delle fronte.

Le Hebe sono piante rustiche e non temono molto le malattie o gli insetti che si cibano delle loro foglie. Tuttavia, possono essere attaccate da Afidi o da funghi come l’Oidio e la Peronospora, che vanno eliminati con prodotti specifici per piante ornamentali.

ARTICOLI CORRELATI

ELIMINARE GLI AFIDI DALLE PIANTE ORNAMENTALI / Casa e Terrazzo - Giardino e Prato

13 Feb 2015

2250

0

ELIMINARE IL MAL BIANCO SULLE PIANTE ORNAMENTALI / Casa e Terrazzo

27 Sep 2016

1965

1

afidi

AFIDI SULLE ORNAMENTALI / Casa e Terrazzo

Coltivare la Hebe è davvero facile ed è indicata anche per ch...

TROVA UN RIVENDITORE

POTREBBE INTERESSARTI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top
×Close search
Cerca
Facebook Twitter Instagram Youtube