skip to Main Content

Fuori di news

< Torna alla ricerca

ACIDOFILE: ATTENZIONE AI MARCIUMI RADICALI

23 Jun 2015

6047

0
marciume del colletto radicale delle acidofile


Diverse malattie possono colpire le nostre piante ornamentali e spesso non è affatto facile capire di che cosa si tratti. Le piante acidofile, come le Azalee, i Rododendri e le Eriche, sono spesso colpite da marciumi radicali causati da un pericoloso fungo: il Phytophthora cinnamoni.

Questa malattia si manifesta colpendo l’apparato radicale e il colletto, causando il progressivo indebolimento e il relativo avvizzimento di tutta la pianta. Il Phytophthora cinnamoni colpisce prevalentemente le radici che iniziano a marcire; conseguentemente la pianta ingiallisce alla base e diventa sempre più deperita e secca. Le foglie incominciano a cadere, la fioritura è scarsa e in alcune piante si possono presentare anche macchie scure su fusto e colletto.

MARCIUMI RADICALI: COME FARE

Come tutte le malattie fungine, il modo migliore per prevenirle è evitare ristagni, ambienti umidi ed eccessivamente caldi. Appena si notano i primi segni di infestazione, è consigliabile travasare la pianta cambiando il terriccio che potrebbe contenere alcune spore fungine. È fondamentale tenere sotto controllo l’apporto idrico perchè un’eccessiva annaffiatura può portare alla morte della pianta e favorire lo sviluppo di malattie spesso recidive.

Se tutti gli accorgimenti presi non servono, in caso di comparsa del fungo è necessario intervenire subito con un prodotto fungicida. Solitamente a base di chelati di ferro, questi fungicidi sistemici sono adatti anche a colture orticole, frutticole e non danneggiano in alcun modo la pianta né il terreno circostante. Il prodotto, venduto in polver0, si distribuisce sulla chioma e sul fusto della pianta una volta a settimana fino a che il fungo non scompare.

Questi prodotti possono essere usati anche a scopo preventivo, al fine di migliorare lo stato vegetativo e rafforza le difese della pianta contro eventuali agenti patogeni. Il fungicida va distribuito sulla pianta ogni 10 giorni durante il periodo di maggior attività vegetativa per 3-4 volte, irrigando abbondantemente il terreno circostante.

ARTICOLI CORRELATI

AZALEA: SIA IN CASA CHE IN GIARDINO / Casa e Terrazzo - Giardino e Prato

10 Feb 2015

7988

0

GARDENIA: UNA PIANTA CHE AMA IL CALDO / Casa e Terrazzo - Giardino e Prato

04 Aug 2015

3523

3

ELIMINARE LA GOMMOSI

GOMMOSI O MARCIUME DEL COLLETTO / Casa e Terrazzo-Giardino e Prato

Diverse malattie possono colpire le nostre piante ornamentali e s...

TROVA UN RIVENDITORE

POTREBBE INTERESSARTI

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca
Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
Facebook Twitter Instagram Linkedin