Categorie: Orto e Frutteto

COME ELIMINARE LA PSILLA DALLE PIANTE DA FRUTTO

La Psilla (Cacopsylla pyri) è un parassita fitofago che colpisce le piante da frutto, sopratutto il Pero. Si presentano come piccoli insetti, lunghi appena 2-3 mm, di colore bruno e dotati di alette attraverso cui si spostano da una pianta all’altra. Presenti su germogli, foglie e rami giovani, questi insetto, durante i mesi invernali, si nascondono sotto la corteccia della pianta, per poi rispuntare in primavera (le forme giovanili si chiamano neanidi) per deporre le uova.

La colonia della Psilla è facile da notare, a causa dell’abbondante produzione di un liquido viscoso chiamato melata, che danneggia i tessuti e favorisce la proliferazione di malattie fungine. Le foglie di accortocciano e la pianta va in arresto vegetativo.

Inoltre, questi piccoli insetti ghiotti di linfa, infliggono alla pianta delle punture che causano la necrosi di germogli e foglie e l’ indebolimento della pianta, rendendola soggetta ad altre malattie, come la temuta Moria del Pero.

PSILLA DEL PERO: COME INTERVENIRE

Le infestazioni di Psille sono pericolose e in rapida espansione, perchè a oggi i suoi antagonisti naturali sono sempre meno e quindi proliferano incontrastate. Per salvaguardare le nostre piante, la prima cosa da fare è evitare i ristagni idrici, mantenendo la pianta in salute e ordinata tramite regolari potature. Appena notate sulla pianta le uova o la melata, diventa necessario intervenire con un antiparassitario a ristretto spettro d’azione, per evitare di eliminare altri insetti innocui e utili.

I trattamenti devono essere sospesi qualche giorno prima del raccolto della frutta, per salvaguardare la qualità dei prodotti (leggere con attenzione il foglietto illustrativo dei prodotti). La melata può essere lavata via tramite lavaggi settimanali con un concime fogliare a base di azoto o con un prodotto contenente piretro naturale.

POTREBBE INTERESSARTI

Vedi commenti

Condividi
Tag: pero

Articoli recenti

Come coltivare il Bergamotto

Possiamo coltivare il Bergamotto in giardino soltanto nelle zone del sud Italia, poiché va in…

27 Gennaio 2023

Come coltivare il Solanum pseudocapsicum in vaso: la Ciliegia di Gerusalemme

Per coltivare il Solanum pseudocapsicum in tutta Italia è meglio ricorrere a un vaso, in…

20 Gennaio 2023

Come curare la Calluna vulgaris dopo la fioritura invernale

Curare la Calluna vulgaris tutto l’anno non è difficile. È una pianta perenne e dopo…

13 Gennaio 2023

Piante da appartamento da non perdere nel 2023!

Sei alla ricerca di piante da appartamento originali per arricchire il tuo spazio verde domestico?…

6 Gennaio 2023

Come coltivare gli Agerati

Se amiamo il blu e l’azzurro possiamo coltivare gli Agerati (Ageratum houstonianum): sono piante semplici…

23 Dicembre 2022

Come coltivare lo Zenzero

Coltivare lo Zenzero in casa non è difficile e possiamo allevarlo anche in vaso sul…

16 Dicembre 2022