skip to Main Content

Fuori di news

< Torna alla ricerca

Come coltivare il Dendrobium: la Orchidea bambù

05 Mar 2021

2393

0
coltivare il dendrobium


Coltivare il Dendrobium e le Orchidee in genere può sembrare un compito arduo, ma con i giusti accorgimenti rimarremo stupiti da quello che possiamo fare.

Il Dendrobium è un bellissimo tipo di Orchidea ed è disponibile in tantissime varietà differenti nella forma e nel colore, ma sempre caratterizzate da un fusto simile a quello del bambù. I fiori spuntano dalla fine dell’inverno fino a primavera, a gruppi di venti per ogni ramo, rimanendo sulla pianta per circa tre mesi. L’estate e l’autunno, sono le stagioni in cui la pianta si sviluppa e cresce, mentre in inverno entra in riposo vegetativo.

COME COLTIVARE IL DENDROBIUM: ATTENZIONE ALL’IRRIGAZIONE

Il clima ideale per questa pianta tropicale è il caldo umido, perciò è quasi sempre coltivata in appartamento. La temperatura giusta si aggira intorno ai 20°C ma può resistere anche fino a 30°C.

La luce è molto importante e deve colpire la pianta per alcune ore al giorno al fine di assicurare una piena fioritura. Il Dendrobium è però sensibile ai raggi solari diretti che potrebbero ustionare le foglie e i fiori: se la finestra è esposta a sud è consigliabile posizionare la pianta dietro una tenda leggera.

Le irrigazioni non devono essere né ridotte né eccessive, ma tali da lasciare il terriccio sempre umido. Se le radici tendono al color argento significa che la pianta ha bisogno d’acqua: le radici dovrebbero essere verdi. In natura le Orchidee assumono l’acqua attraverso l’umidità ambientale. Per questa ragione, per curare queste piante, è molto importante vaporizzare le foglie e le radici durante tutto l’anno. Per migliorare l’umidità ambientale possiamo usare un Idratante per Orchidee. In linea di massima possiamo irrigare la pianta per immersione una volta alla settimana e intensificare le vaporizzazioni fogliari in primavera e in estate.

Per l’irrigazione e le vaporizzazioni sarebbe meglio usare acqua piovana o distillata: nessuna Orchidea ama il cloro e il calcare.

Per quanto riguarda il terriccio, si utilizza sempre un substrato specifico per Orchidee, composto da un particolare mix tra torba e cortecce. Il Dendrobium è infatti una pianta epifita e può vivere senza terra: nelle foreste in natura si abbarbica sulla corteccia degli alberi. Il rinvaso va effettuato a fine inverno utilizzando un vaso di dimensioni ridotte, poiché le radici amano spazi contenuti. È invece importante che sia dotato di fori di drenaggio sul fondo.

Specialmente durante le fasi vegetative è importante aiutare la pianta con un fertilizzante liquido specifico per Orchidee da aggiungere all’acqua per l’irrigazione. Oppure possiamo ricorrere a un integratore per Orchidee: si tratta di un piccolo flacone da inserire capovolto nel substrato. Rilascia gradualmente le sostanze nutritive e fornisce i nutrienti in modo bilanciato per 15 giorni.

ARTICOLI CORRELATI

Come curare le Orchidee nel corso delle stagioni: attenzione a luce, acqua, temperature e concimi / Casa e Terrazzo

01 Mar 2019

10331

1

Come far rifiorire le Orchidee in casa / Casa e Terrazzo

14 Feb 2020

6654

0

AUTODIAGNOSI E CURA

TROVA UN RIVENDITORE

POTREBBE INTERESSARTI

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top
×Close search
Cerca
Search
Generic filters
Exact matches only
Filter by Custom Post Type
Facebook Twitter Instagram Linkedin