Giardino e Prato

10 piante per un giardino al mare

Scegliere le piante per un giardino al mare richiede una certa attenzione poiché non tutte le specie sono adatte. Il suolo salmastro, la sabbia, i venti caldi e un’ambiente ricco di salinità non vanno d’accordo con tutte le piante, con il rischio di perdere soldi, tempo e dedizione. Una concentrazione dell’1% di sale (cloruro di sodio) nel terreno è letale per la maggior parte delle piante.

Meglio puntare su piante che in natura si sono sviluppate in ambienti marini, che potranno le migliori condizioni per crescere rigogliose.

Ecco 10 piante da non perdere se hai un giardino al mare!

10 piante per un giardino al mare

Allamanda

La Allamanda è un rampicante sempreverde originario del centro America. Cresce bene al caldo e produce grandi fiori a trombetta dalla primavera fino ai primi freddi. È molto diffusa la Allamanda cathartica con fiori gialli, ma possiamo scegliere tra varietà rosa o viola.

Tamerice

Le Tamerici, come la Tamarix ramosissima, sono ottimi per realizzare siepi in un giardino marino. È una pianta mediterranea e produce lunghe spighe di piccoli fiori rosacei, che sbocciano in estate e ricordano i fiori del ciliegio. Altre specie utili per creare “pareti verdi” per proteggerci dal vento e dagli sguardi indiscreti sono il Pittosforo, il Pino marittimo (Pinus pineaster), il Lentisco e la Fillirea.

Allamanda
Tamerice

Camedrio

Il Camedrio (Teucrium fruticans) è una pianta arbustiva originaria delle coste del Mediterraneo e spesso cresce spontaneamente vicino alle scogliere. Nei giardini è apprezzata per la resistenza venti forti e la tolleranza ai climi caldi e secchi. In primavera produce anche dei bei fiorellini di colore azzurro tenue.

Corbezzolo

Il Corbezzolo (Arbutus unedo) è un arbusto sempreverde caratterizzato da una fioritura candida autunnale cui seguono i frutti che maturano tra novembre e dicembre. Sono ottimi cotti e per le marmellate.

Camedrio
Grevillea

Grevillea

Le piante che hanno una minore superficie esposta ai raggi solari patiscono meno dell’evaporazione dell’umidità. Le foglie del Rosmarino, per esempio, strette e aguzze quasi come un Cactus, assicurano alla pianta una maggiore resistenza all’afa. La Grevillea rosmarinifolia assomiglia al classico Rosmarino ma in autunno dona infiorescenze davvero spettacolari, dette fiori di ragno. Ci sono varietà di Grevillea che fioriscono in estate (come la Gravillea Juniperina), che potremmo abbinare alla rosmarinifolia.

Salsola soda

Le piante alofite non solo non temono il sale, ma ne hanno bisogno e spesso vivono spontaneamente nelle zone costiere o paludose. Hanno la particolare capacità di assimilare il sale all’interno delle cellule, rendendolo innocuo per lo sviluppo vegetativo. La Salsola soda, detta anche Agretto o Barba di Frate, è la più nota, ma possiamo puntare anche sulla Salicornia (detta Asparago di Mare) e l’Artemisia.

Limonium

Limonio o Statice

Un’altra pianta alofita molto interessante per le belle fioriture è il Limonio (Limonium) detto anche Statice. Produce steli erbacei ramificati su spuntano foglie piccole e molte infiorescenze a corimbo composte da tanti piccoli fiori di circa 1 cm. Ci sono Limonium bianchi, rosa, gialli, viola e azzurri e spesso vengono usati come fiori recisi e chiamati fiori di carta.

Yucca

Possiamo scegliere tra più di 50 specie di Yucca in base al clima e al luogo nella quale desideriamo farla crescere. Arbusto delle Agavacee è originario del Sud America, dove sulle zone costiere crescono Yucche alte anche due metri. Sul tronco, caratterizzato da una copertura di spate legnose, spicca un ciuffo di grosse e lunghe foglie verdi. In estate produce una pannocchia di fiori bianchi.

Yucca
Kniphofia

Cisto

Se cercate una pianta con fioriture particolari, il Cisto (Cistus) è l’arbusto che fa per voi! Produce fiori, composti da grandi petali increspati sulle tinte dal bianco al viola ed è particolarmente adatta per un giardino al mare. Adora il caldo afoso, non ha problemi con il vento e tollera anche brevi periodi di siccità. I fiori durano solo un giorno, ma sbocciano in continuazione fino ai primi freddi.

Kniphofia

La Kniphofia è originaria del continente africano e adora il caldo. Da giugno a settembre produce delle appariscenti pannocchie composte da fiori tubolari che vi lasceranno a bocca aperta. La Kniphofia flamenco è giallo-rossa ma ci sono varietà viola, rosa o bianche.

 

POTREBBE INTERESSARTI

Condividi

Articoli recenti

Come coltivare il Bergamotto

Possiamo coltivare il Bergamotto in giardino soltanto nelle zone del sud Italia, poiché va in…

27 Gennaio 2023

Come coltivare il Solanum pseudocapsicum in vaso: la Ciliegia di Gerusalemme

Per coltivare il Solanum pseudocapsicum in tutta Italia è meglio ricorrere a un vaso, in…

20 Gennaio 2023

Come curare la Calluna vulgaris dopo la fioritura invernale

Curare la Calluna vulgaris tutto l’anno non è difficile. È una pianta perenne e dopo…

13 Gennaio 2023

Piante da appartamento da non perdere nel 2023!

Sei alla ricerca di piante da appartamento originali per arricchire il tuo spazio verde domestico?…

6 Gennaio 2023

Come coltivare gli Agerati

Se amiamo il blu e l’azzurro possiamo coltivare gli Agerati (Ageratum houstonianum): sono piante semplici…

23 Dicembre 2022

Come coltivare lo Zenzero

Coltivare lo Zenzero in casa non è difficile e possiamo allevarlo anche in vaso sul…

16 Dicembre 2022